Roma-Lazio 2-0: le esultanze dei romanisti

Pubblicato il autore: Massimo Scialla

esultanze dei romanisti
LE ESULTANZE DEI ROMANISTI: IL MORALE –
Il derby vinto dalla Roma rilancia i giallorossi nella corsa allo scudetto. La sconfitta rimediata a San Siro contro l’Inter, aveva fiaccato il morale dell’ambiente giallorosso, che non si era molto risollevato nemmeno dopo la vittoria in Champions League per 3-2 contro il Bayer Leverkusen: la tensione della partita contro la Lazio, alle porte, aveva tenuto i toni bassi.
La partita di ieri ha messo in evidenza l’abissale differenza che divide i giallorossi dai biancocelesti, e la pausa del campionato servirà agli uomini di Garcia per godersi un momento molto positivo, in cui tutto sembra girare per il giusto verso. la testa della classifica è distante solo un punto, e da tutta la rosa arrivano segnali incoraggianti.
Incoraggianti dal punto di vista tecnico, con una serie di prestazioni sopra le righe fornite nel match di ieri, ma anche sotto il profilo della convinzione e del morale. Come è ormai consuetudine, dopo i festeggiamenti allo stadio, non sono mancati quelli sui social.

Leggi anche:  Calciomercato Lecce: trovato l’accordo con Bove, ma la Roma prenota un centrocampista

LE ESULTANZE DEI ROMANISTI: GERVINHO – L’ivoriano ha rappresentato una vera e propria spina per il reparto difensivo della Lazio, soprattutto nel secondo tempo. Il gol che chiude la partita è un autentico gioiello, con scatto da eccesso di velocità, marchio di fabbrica, stop a seguire e mandare fuori causa in un colpo solo Basta e Marchetti, ed appoggio ad occhi chiusi, come va va, in pieno stile Gervinho.
Così uno degli eroi di giornata celebra il successo della Roma su Twitter:

LE ESULTANZE DEI ROMANISTI: RUEDIGER – Chi è sembrato in fase di crescita esponenziale è senza dubbio Antonio Ruediger. Il roccioso – è proprio il caso di dirlo – centrale difensivo tedesco ha mostrato qualità da grande difensore, senso della posizione, strapotere fisico, più di tutti, più anche del palo destro sotto Curva Sud. Non era facile per Tony rispondere alle critiche, anche pesanti, arrivate dall’inizio della stagione, soprattutto in una partita così delicata. Invece l’ex-Stoccarda veste con successo i panni del duro, e recita un copione di massimo livello, dimostrando anche una crescente intesa con il compagno di reparto, Manolas, che non fa più notizia. Questa l’esultanza sociale di Antonio Ruediger:

LE ESULTANZE DEI ROMANISTI: DE ROSSI – Non è stato della partita Daniele De Rossi, che ha dovuto lasciare il posto ad William Vainqueur, dimostratosi decisamente all’altezza di giocare anche gare di importanza cruciale. In dubbio fino all’ultimo, alla fine il centrocampista di Ostia ha dovuto sedere in tribuna, non essendo riuscito a smaltire l’edema muscolare che gli procurava dolore. Il personaggio non ha bisogno di presentazioni, De Rossi gioca e vive i derby da tifoso vero, con tutte le ansie e le tensioni del caso. E le telecamere puntate su di lui allo Stadio Olimpico hanno colto in pieno questi suoi stati d’animo, ma hanno anche dato modo di osservare le sue esultanze.
Di seguito, abbiamo deciso di postare quella relativa al gol di Dzeko, altro grande protagonista del pomeriggio:

Leggi anche:  Calciomercato Lecce: trovato l’accordo con Bove, ma la Roma prenota un centrocampista

LE ESULTANZE DEI ROMANISTI: DZEKO – Chiudiamo con il tweet dell’autore del gol che sblocca la partita. Edin Dzeko punta sull’unità del gruppo, con una frase che profuma già di leadership:

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,