Lazio, il punto infermeria: paura per Lulic, rischia l’amputazione

Pubblicato il autore: Cristina G. Segui

Non si ferma la spirale di disavventure in casa Lazio alla vigilia dell’incontro contro la Juventus, forse una delle partite più importanti della stagione, in particolare per il futuro in panchina di Stefano Pioli che contro i bianconeri si gioca buona parte delle sue ultime possibilità di restare alla guida della Lazio.
Un match fondamentale si diceva, in cui il tecnico ha bisogno di tutta la squadra al massimo della motivazione, aspetto che è mancato più di altri negli ultimi tempi, ma soprattutto al massimo della forma per provare ad arginare la squadra allenata da Allegri, che al momento appare sotto molti punti di vista superiore alla formazione laziale. Pesante l’assenza di De Vrij che mina la solidità di una difesa laziale sempre meno all’altezza della situazione, un’assenza che proverà ad essere colmata nel corso della sessione di mercato invernale con l’acquisto di un buon centrale che possa sopperire all’assenza dell’olandese: prima di Gennaio però bisogna tirare avanti, e soprattutto prima di Gennaio c’è la Juventus.
LULIC: RISCHIO AMPUTAZIONE E INTERVENTO RICOSTRUTTIVO
A questo proposito la disavventura di cui è stato vittima Senad Lulic nella giornata di ieri appare un colpo basso del destino per Stefano Pioli che con tutta probabilità dovrà fare a meno del centrocampista bosniaco in Lazio-Juventus. Lulic ieri non si è allenato e nel tardo pomeriggio pare sia stato operato d’urgenza alla mano a seguito di un incidente occorso in palestra, come spiega il comunicato diramato dalla società biancoceleste immediatamente successivo ai fatti: “Lo staff medico comunica che questo pomeriggio, l’atleta Senad Lulic, durante un esercizio in palestra, ha riportato la sub-amputazione traumatica della falange distale con frattura comminuta e scomposta del quarto dito, più frattura chiusa della falange intermedia del terzo dito. Per tale motivo è stato sottoposto, presso la clinica Mater Dei, ad intervento ricostruttivo della falange del quarto dito della mano destra e a riduzione della frattura del terzo dito con due fili di K. L’atleta rimarrà due/tre giorni in clinica per monitorare in maniera costante la situazione”.
Un un dolore lancinante e il rischio concreto di perdere la terza falange dell’anulare della mano destra: Lulic deve aver vissuto un vero e proprio incubo nella giornata di ieri a Formello. L’incidente sarebbe avvenuto durante un esercizio svolto in palestra, pare che il trauma sia dovuto infatti alla caduta di un peso sulla mano destra del bosniaco che alle 18,30 è stato sottoposto d’urgenza ad un intervento per riscostruire la falange del quarto dito. La terza falange del quarto dito è stata riattaccata, ma i rischi che la perda non sono svaniti del tutto: Lulic rimarrà ricoverato per due/tre giorni presso la clinica Mater Dei dove la situazione sarà monitorata in maniera costante. Se confermati, i tempi di recupero per Lulic sarebbero di media entità, un mese circa e l’esterno tornerebbe a disposizione orientativamente nel Gennaio prossimo.
DUSAN BASTA: FALSO ALLARME
Allarme rientrato, invece, per Dusan Basta, che ha saltato l’allenamento di ieri per un affaticamento al flessore: lo staff medico e Pioli hanno deciso di tenerlo a riposo, tornerà in campo con i compagni già da oggi e venerdì sera dovrebbe essere della partita. Ecco quanto dichiarato in merito dal medico sociale biancoceleste, il Dott. Roberto Bianchini nella giornata di ieri: “Dusan Basta oggi non si è allenato in campo per un discorso precauzionale dovuto ad un affaticamento muscolare. Da domani il difensore tornerà ad allenarsi con il resto dei compagni”.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto