Serie A, il punto della quindicesima giornata: riscossa Inter e Fiorentina, conferma Juve, crollo Napoli

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito

Serie A
La quindicesima giornata di campionato ha regalato l’ennesimo ribaltone in testa alla classifica: l’Inter e la Fiorentina hanno approfittato del passo falso del Napoli e si sono portate rispettivamente al primo e secondo posto. La Juve si conferma in netta crescita mentre la Roma impatta a Torino. Riviviamo in dettaglio tutte le partite di questa giornata:

LAZIO-JUVENTUS 0-2. La prima partita fa registrare l’ennesima vittoria della Juventus (la quinta consecutiva) e sancisce la crisi ufficiale della Lazio, incapace di vincere nelle ultime 6 giornate. Apre le danze un autogol di Gentiletti dopo appena 7 minuti dal fischio d’inizio; Dybala con una grande prodezza segna la rete del definitivo 0-2 alla mezz’ora di gioco. Bianconeri che si avvicinano alla vetta (ora distante 6 punti), biancocelesti sempre più lontani nella seconda metà della classifica.

TORINO-ROMA 1-1. Anticipo dalle grandi emozioni all’Olimpico di Torino. La Roma ha sperato fino alla fine di ottenere i tre punti grazie alla punizione di Pjanic a 7 minuti dalla fine: la doccia gelata arriva però negli ultimi istanti del match, quando l’arbitro assegna un calcio di rigore ai padroni di casa trasformato poi da Maxi Lopez. Il Torino porta così la sua serie positiva a tre partite, tante quanto le partite senza vittorie dei romanisti che restano quarti a quota 28 punti.

Leggi anche:  José Mourinho, come cambierà la formazione dopo la sosta Nazionale

INTER-GENOA 1-0. La regola dell’1-0 colpisce anche il Genoa: i nerazzurri vincono per l’ottava volta in questo campionato con questo risultato grazie alla rete di Ljajic segnata al 59′. Sconfitta di Napoli vendicata e primo posto riconquistato. I rossoblù continuano a navigare nelle parti basse non avendo finora mai vinto in trasferta.

BOLOGNA-NAPOLI 3-2. Il Dall’Ara si conferma un tabù per il Napoli che dopo 20 minuti di gioco si sono trovati già a dover rincorrere due gol di svantaggio (Destro 14′, Rossettini 21′). Ci sono accenni di reazione ma la mazzata arriva al 60′, quando Destro mette a segno la sua doppietta personale. Tardiva la reazione di Higuain (che segna una doppietta all’87’ e al 90′) e compagni, dopo una settimana da capolista il Napoli scende ora al terzo posto. Il Bologna continua il suo momento positivo rinvigorito dalla cura Donadoni (3 vittorie nelle ultime 5).

Leggi anche:  Fabio Miretti infortunato, ha lasciato il ritiro con la Nazionale Under 21

VERONA-EMPOLI 0-1. Non sembra conoscere fine la crisi del Verona, ancora a secco di vittorie. L’Empoli espugna il Bentegodi (Costa 61′) e sale al decimo posto in classifica, Verona ancora ultimo.

FROSINONE-CHIEVO 0-2. Il Chievo ottiene la sua seconda vittoria esterna consecutiva, questa volta ai danni del Frosinone grazie ad un rigore di Paloschi al 90′ ed al gol di Meggiorini in pieno recupero. Nel mezzo l’espulsione di Pepe.

FIORENTINA-UDINESE 3-0. Torna a vincere la Fiorentina dopo il pareggio di Sassuolo e lo fa con un netto 3-0 ai danni dell’Udinese. In gol Badelj (27′), Ilicic su rigore (62′) e Gonzalo Rodriguez (86′). Napoli scavalcato e secondo posto ad un punto dall’Inter capolista.

ATALANTA-PALERMO 3-0. Già in bilico la posizione di Ballardini dopo questa netta sconfitta sul campo dell’Atalanta. I bergamaschi vincono grazie a Denis (18′), Cherubin (26′) e De Roon (80′, prima dell’espulsione di Migliaccio appena entrato) e si portano al settimo posto in classifica, a ridosso della zona Europa League. Seconda sconfitta consecutiva per il Palermo che si trova ad un passo dalla zona retrocessione.

Leggi anche:  Jordan Veretout: "Lo status di titolare indiscusso non esiste. La parata in città, con la folla, pazzesca"

SAMPDORIA-SASSUOLO 1-3. Crisi nera per la Samp che non sembra trovare giovamento dal nuovo tecnico Montella. Acerbi (8′), Floccari (27′) e Pellegrini (39′) segnano il blitz neroverde, a nulla vale il gol della bandiera di Zukanovic al 90′. 6 partite senza vittorie e quarta sconfitta consecutiva per i blucerchiati, continua a stupire il Sassuolo che si porta ad un punto dalla Juventus.

CARPI-MILAN 0-0. Unico pareggio a reti bianche quello del Braglia, dove il Carpi si dimostra squadra ostica. Pareggio che non serve molto ad entrambe le squadre: il Carpi resta penultimo mentre il Milan condivide il settimo posto con l’Atalanta.

  •   
  •  
  •  
  •