Tensione in casa Inter. Verità o voci infondate?

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo

Alta tensione in casa Inter. Secondo la Gazzetta dello Sport, liti Mancini-Jovetic e Icardi-Melo. La società smentisce

tensione in casa interC’è tensione in casa Inter, o almeno è quello che riporta la Gazzetta dello Sport, che ha messo un po’ di pepe in più alla sconfitta pre-natalizia subita dai nerazzuri contro la Lazio a San Siro. Nella giornata di ieri, il quotidiano d’informazione sportiva, ha riportato la notizia di una lite fra Jovetic e Mancini dopo la partita. Ma andiamo con calma. Secondo la ricostruzione, la tensione in casa Inter, avrebbe iniziato a crescere già durante la riunione tecnica, quando Mancini ha comunicato a Lijaic che non sarebbe stato della partita. Il serbo, stizzito, si sarebbe accomodato negli spogliatoi senza indossare la divisa, venendo rimproverato dal tecnico. Anche l’allenamento ha innervosito Mancini, che ha visto una squadra troppo in clima “natalizio” che affrontava la cosa con leggerezza. La vera scintilla sarebbe scattata all’intervallo, quando Mancini, avrebbe comunicato a Jovetic che non avrebbe disputato il secondo tempo, salvo poi ripensarci. Il montenegrino è stato sostituito al 58′ per Lijaic, e pare non l’abbia digerito. Nel post gara, infatti, i toni si sono accesi, con il Mancio che lo invita a pensare a giocare, e il giocatore che ribatte furiosamente. Solo l’intervento di Ljajic e Guarin pare abbia smorzato la polemica. Il serbo avrebbe preso Jovetic per allontanarlo, mentre il colombiano avrebbe difeso l’allenatore. Voci dimostratesi infondate però, almeno secondo società e allenatore. L’Inter, attraverso il proprio sito, ha negato la presunta lite:

Leggi anche:  Brozovic si ferma, Inter in ansia: ecco quanto potrebbe star fuori il centrocampista

F.C. Internazionale intende fare chiarezza su alcune voci emerse nella giornata odierna

MILANO – L’Inter è prima in classifica e ieri ha semplicemente perso una partita. Questa sera sono state ingigantite normali situazioni della vita di uno spogliatoio finendo per fantasticare su fatti mai accaduti.

Come ha dichiarato Roberto Mancini sul proprio account personale di Twitter: “Non serve fantasticare su presunte e infondate divisioni o liti nel nostro gruppo. I ragazzi sino ad oggi sono stati grandi, siamo ancora primi in classifica”.

Ed ecco il tweet di Mancini:

A rincarare la dose ci sarebbe stato anche un diverbio fra Icardi e Felipe Melo, con l’argentino che ha accusato il brasiliano di essere stato la causa della sconfitta; ira placata nello spogliatoio. Liti o meno, la tensione in casa Inter è stata sicuramente creata da una sconfitta pre-natalizia che non era stata messa in conto. La classifica si accorcia, Napoli e Fiorentina sono solo ad un punto, mentre la Juve, data per spacciata qualche giornata fa, è solo a 3 lunghezze. L’Inter chiude il 2015 da capolista, ma non trascorrerà di certo un natale serenissimo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: