Torino – Udinese, le deluse della Coppa Italia si affrontano, sarà l’ultima partita per Di Natale?

Pubblicato il autore: giuseppe spampinato

antonio-di-natale-41

Torino e Udinese sono entrambe deluse dopo i risultati negativi ottenuti in settimana in Coppa Italia. Il sonoro 4-0 rimediato dal Toro nel derby infrasettimanale con i cugini della Juventus ha bisogno di un riscatto immediato e domenica, nella gara di campionato in programma alle ore 18, potrebbe essere l’occasione giusta contro un’Udinese che fatica a trovare una continuità nei risultati.

I friulani hanno subito nove gol nelle ultime tre partite di campionato, undici se si considerano i due presi in Coppa Italia contro la Lazio e, in questo momento, il reparto difensivo sembra essere proprio quello dove c’è più bisogno di intervenire. Anche l’attacco però non ha fatto molto e, escluso l’intramontabile Di Natale e i calci di punizione di Lodi, i gol faticano ad arrivare, sono solo 14 in campionato, quasi il peggior attacco appena sopra le ultime della classe Carpi e Verona.

Leggi anche:  Calendario Serie A 2022-23, dove vedere dalla 6a alla 16a giornata in tv

Stefano Colantuono dovrà cercare di mettere mano agli schemi tattici se non vuole rischiare di sprofondare ancora di più in classifica, dove è a soli 2 punti dalla zona retrocessione. Quasi certo l’impiego di Di Natale in campo ma non è possibile contare solo su di lui, d’altronde, come ultimamente affermato dall’attaccante, è quasi certo il suo ritiro a Gennaio e quella con il Toro potrebbe essere l’ultima partita per lui, che con la maglia dell’Udinese ha segnato 226 reti.  Non a caso la dirigenza friulana, guidata dal presidente Pozzo, sta cercando di investire sul mercato, è di poche ore la notizia della definitiva conclusione dell’affare Iturbe, che dalla Roma si trasferirà a Gennaio al Watford, altra squadra di cui Pozzo gestisce le finanze. Non è escluso, dunque, un suo impiego in futuro nel club Friulano. La punta Rodrigo Aguirre ha riportato un trauma al muscolo traverso dell’addome contro la Lazio in Coppa Italia, difficile un suo impiego domenica ma Colantuono spera in un recupero lampo, altrimenti potrebbe schierare l’altra punta Perica.

Leggi anche:  Juve, alla Continassa esplode il caso: "In allenamento si impegna pochissimo"

Diverso, invece, il discorso per il tecnico del Torino Giampiero Ventura. Dopa la netta sconfitta nel derby di Coppa Italia e la contestazione dei tifosi, il Toro non può permettersi di perdere in campionato prima della sosta Natalizia. La posizione in classifica attuale non gli garantirebbe l’accesso in Europa e una sconfitta domenica complicherebbe non poco le cose, vista l’agguerritissima concorrenza per i posti disponibili a centro classifica per L’Europa League. Ventura dovrà fare a meno dello squalificato Bruno Peres e degli infortunati Obi, Maksimovic e Martinez, probabile la coppia d’attacco Belotti – Quagliarella. Dalla sua il Toro può contare una media del tutto positiva negli incontri disputati in casa, sono 15 sui 22 totali, infatti, i punti conquistati dai granata allo stadio Olimpico, campo dove hanno perso solo una volta in questa stagione.

Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Empoli-Milan: la scelta su Giroud, Satriano o Destro?

È anche vero che l’Udinese sembra trovarsi più a proprio agio lontano dalle mura amiche, dove ha conquistato più punti quest’anno, memorabile la vittoria allo Juventus Stadium e quelle contro Bologna e Chievo.

Non resta che vedere come domani i due allenatori sapranno disporre in campo i loro giocatori, vedremo anche se il pubblico di Torino riserverà un applauso a Di Natale, campione straordinario alla fine, forse, della sua carriera.

  •   
  •  
  •  
  •