Grassi saluta l’Atalanta: “Qui sono cresciuto, è stata una scelta difficile”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Alberto-Grassi1-660x375
Il neo acquisto del Napoli, Alberto Grassi, ha lasciato una lettera di saluti destinata all’Atalanta, la squadra che lo ha fatto crescere e che lo ha lanciato nel calcio che conta. Ecco le sue parole:

Dopo tanti anni con la maglia dell’Atalanta, è stata una scelta difficile, ma questo cambiamento rappresenta un’importante possibilità professionale. L’Atalanta mi ha fatto crescere, come uomo e come calciatore. Ho trascorso la mia infanzia sui campi di Zingonia e ho avuto la fortuna di incontrare persone meravigliose. Ora è il momento di salutare quella che per tanti anni è stata la mia famiglia, che mi ha protetto e preparato a questo giorno. Un enorme grazie alla famiglia Percassi. Il presidente Antonio e Luca hanno sempre dimostrato di credere in me e questo è stato fondamentale. Ringrazio il maestro Bonifaccio e mister Favini. Il settore giovanile dell’Atalanta è un posto unico, sono stato fortunato a poterlo vivere così a lungo. Non posso certo dimenticare mister Reja, che mi ha permesso di giocare con continuità in serie A, e tutti i miei compagni. Questo spogliatoio, oltre a regalarmi dei grandi amici, mi ha insegnato quanto sia importante sentirsi parte di un gruppo unito e motivato». E infine, non certo per importanza, voglio ringraziare i tifosi. Incredibili, unici e appassionati. In campo mi hanno sempre fatto sentire il loro affetto. Quando sei un figlio di Zingonia, impari presto a capire che l’Atalanta è Bergamo e che se dai tutto te stesso per la maglia, a prescindere dal risultato, il tuo impegno verrà sempre apprezzato. Grazie a tutti di vero cuore!!!

Leggi anche:  Calendario Serie A 6° giornata: quali match su Sky e Dazn?

Grassi è il secondo acquisto del calciomercato invernale del Napoli, considerando anche l’acquisto di Gnahorè girato subito in prestito al Carpi. Il primo allenamento per il giovane centrocampista non è stato però molto fortunato: Grassi ha infatti sentito una forte fitta al ginocchio ed è stato costretto a fermarsi. In mattinata è stato poi operato al menisco e per lui si prospetta uno stop di almeno tre settimane. Certamente non una buona notizia per i partenopei, che dovranno quindi fare a meno del nuovo acquisto almeno fino a metà febbraio: le ultime notizie hanno riportato anche un interessamento per Ionita del Verona, che sarebbe dovuto essere acquistato proprio per sostituire Grassi; la radio ufficiale ha però prontamente smentito la notizia, dichiarando che non c’è nessuna trattativa in atto con gli scaligeri.
Il Napoli è atteso nel mese di febbraio a un vero e proprio tour de force: oltre a dover affrontare gli impegni di campionato, competizione che vedrà il Napoli affrontare tutte le dirette concorrenti in trasferta in questo girone di ritorno, entrerà nel vivo anche l’Europa League, con il doppio sedicesimo di finale da disputare contro il Villarreal. Sarri avrà quindi bisogno di tutti i suoi uomini per poter ruotare la rosa e per evitare drastici cali di forma e di concentrazione: mai come quest’anno la lotta per il campionato è aperta a qualsiasi esito e anche l’Europa League reclama la giusta attenzione, dopo la cavalcata trionfale dello scorso anno che ha visto gli uomini di Benitez arrivare fino alla semifinale.

  •   
  •  
  •  
  •