La Roma riparte da Garcia: ”Sono sereno e combattivo”

Pubblicato il autore: Livio Cellucci

Garcia ChievoRoma Conf
Anche nel nuovo anno la Roma riparte da Garcia: nonostante tutto il chiacchiericcio sterile della Capitale, il tecnico francese è sempre lì al timone della squadra giallorossa, rinforzato anche dall’abbraccio di Florenzi e dalla vittoria contro il Genoa, ultima gara prima della sosta. Smaltite le feste natalizie, ora però per la Roma è già nuovamente tempo di campionato, e quindi di verifiche. Si riparte allora da Verona e dal Chievo agguerrito di Rolando Maran, con una Roma che deve però fare i conti con squalifiche ed infortuni: mancheranno infatti sicuramente Dzeko e Nainggolan, fermati dal giudice sportivo, ma non saranno le uniche assenze a cui porre rimedio Garcia: ‘’Keita non ci sarà per un problema al polpaccio: non è ancora recuperato. De Rossi? Daniele oggi l’abbiamo risparmiato. Valuteremo meglio domani per il suo utilizzo, ma è convocato. Totti? Il capitano non lo convoco, perché deve ancora lavorare sul piano fisico. Non serve rischiarlo, se non è ancora pronto. Ma tra 10 giorni sarà pienamente in gruppo’’.
Nella conferenza della vigilia, Rudi Garcia ha fatto anche un punto della situazione sulle condizioni psico-fisiche del gruppo, al rientro dopo la sosta: ‘’Ho ritrovato un gruppo che ha freschezza mentale e fisica, un gruppo che ha lavorato molto duramente tutta la settimana, ed un gruppo che ha anche ritrovato entusiasmo e gioia, e sapete quanto quest’ultima cosa sia importante per me…’’.
Garcia glissa seccamente poi sulle voci che riguardano il suo futuro e sui nomi dei suoi possibili successori: ‘’Non mi sento per niente delegittimato: parlo molto spesso coi miei dirigenti e non ho bisogno di un’uscita pubblica di uno di loro in mio sostegno… Io sto lavorando per vincere qua, a partire da domani…Io mi occupo sempre della prossima partita e sappiamo che l’obiettivo è quello di guadagnare punti in classifica e rimanere a poca distanza dalle prime posizioni. E allora, per fare questo, serve tornare a vincere. Io sono sereno e combattivo, dobbiamo continuare la serie di vittorie aperta col Genoa!’’

Ma il suo futuro non è l’unico argomento su cui Rudi svicola. Anche riguardo al mercato, Garcia si mantiene infatti molto ermetico: ‘’Posso solo dire che Iturbe se n’è andato e che Manuel ha sempre dato il meglio di sé per la Roma. Ero veramente soddisfatto del suo apporto e gli auguro tutte le cose migliori del mondo! Ora sul mercato lo dobbiamo sostituire e Walter Sabatini ci sta lavorando. Per il resto, abbiamo tutto il tempo di vedere con calma, visto che il mercato chiuderà solo alla fine di gennaio. Ora invece l’unica cosa che mi importa è la partita di domani…’’. Poi, incalzato dalle domande, Garcia torna ancora su Iturbe: ‘’Su di lui non c’è da fare un bilancio: deve tornare ad avere fiducia in se stesso! E’ questo il messaggio che gli mando. Tutte le esperienze sono interessanti nella vita… Lo seguirò e gli auguro tutta la felicità calcistica che merita!’’.
Per quanto riguarda invece alcuni cambiamenti nei metodi di allenamento, queste le parole di Garcia: ‘’Mi sembra che ogni persona stia cercando di migliorare il suo lavoro: ora da qui in poi avremo molto più tempo per lavorare su alcuni punti. Anche dopo il Milan e prima delle partite di Champions abbiamo modo di sistemare quei piccoli dettagli che possono fare la differenza per un giocatore, per un reparto o anche per la squadra intera, dal punto di vista mentale, tecnico, ed anche tattico’’. Rudi smentisce poi di attendere rinforzi nel reparto difensivo: ‘’In difesa ho detto che abbiamo dei giocatori molto giovani, ma non che ho bisogno di rinforzi: Antonio Rüdiger ha dimostrato nelle ultime partite di avere un potenziale molto importante… E poi si sa che le partite ravvicinate tolgono sempre un po’ di energia…’’.
Garcia ha poi speso parole di elogio anche per il Chievo: ”Giocare a casa loro è sempre una trasferta difficile. Sono una buona squadra ed hanno anche una buona classifica. Il Chievo poi è una squadra che lotta sempre, non a caso è la prima squadra per numero di falli. Loro che non ci regaleranno niente, e noi dovremo essere bravi a fare di tutto per vincere, che è il nostro obiettivo di domani’’.
La chiusura è con le parole di Garcia su Kevin Strootman, che sta tornando finalmente a calciare: ”Sta benissimo mentalmente e fisicamente. Strootman sta seguendo il suo percorso di riabilitazione, ma ci vorrà ancora un po’ di tempo per vederlo allenarsi normalmente col gruppo. Penso che all’inizio giocherà anche con la Primavera… Sono quasi 2 anni ormai che non ha potuto giocare in modo normale, per cui… se tornerà da subito al 100%, sarà una cosa fantastica, ma penso che ci vorrà un po’ di tempo… Comunque già la sua presenza in campo sarà un bene per noi!’’

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fabio Miretti infortunato, ha lasciato il ritiro con la Nazionale Under 21