Napoli-Empoli 5-1, i migliori della gara del San Paolo

Pubblicato il autore: Domenico Cicalese Segui

I migliori di Napoli-Empoli
Tornare a sfidare il passato per realizzare un futuro migliore. Non è uno slogan pubblicitario ma il tema della domenica calcistica del Napoli e in particolare di Maurizio Sarri, vittorioso al San Paolo ai danni dei suoi ragazzi dell’Empoli, e risalito in cima alla classifica della Serie A dopo il poker intimidatorio della Juventus a Verona. Ma gli azzurri hanno saputo rispondere alla grande ai colpi dei bianconeri, con la determinazione e lo spirito di sacrificio che si registrano solo nelle squadre vincenti. E, soprattutto, dalla mentalità vincente che forse negli anni addietro è stata l’elemento in meno del Napoli, inteso sia come formazione che come ambiente.

Onore all’Empoli, nonostante il passivo così troppo ingeneroso, per aver messo paura alla capolista con l’organizzazione disegnata dall’ottimo Giampaolo, messa in pratica dai toscani vivaci e mai scontati nella produzione di gioco fatta di trame fitte e a tratti brillanti imbastite con la qualità di chi potrebbe seriamente pensare di combattere le vertigini e salire ancora in campionato.

Leggi anche:  Probabili formazioni Inter Atalanta: i dubbi Darmian e Pasalic

Il match è stato squarciato in due parti, nettamente opposte, dal tandem Insigne-Higuain, al quale va di diritto il voto 8, con il talento di Frattamaggiore ispiratore prima e castigatore poi con una punizione di Maradoniana memoria; l’argentino invece dopo un paio di occasioni sciupate, e di conseguenti braccia alzate verso il cielo in segno di imprecazione, ha saputo rifarsi con un gol dei suoi che ha fatto da apripista alla festa azzurra.

Benissimo Hamsik (voto 7 ) per l’ennesima dimostrazione di forza fisica e qualità che ne fanno un giocatore ritrovato e fondamentale per i sogni di gloria. Callejon (voto 8), poi, potrebbe essere il protagonista di un romanzo di rivalsa per quanta mole di lavoro nell’ombra è solito mettere in campo, riuscendo oggi addirittura a restare lucido per segnare una doppietta tra l’83’ e il 88’, dopo che per tutto il match si è dannato all’inseguimento sfrenato degli avversari. E meno male che chi corre come un forsennato non arriva bene sotto porta…

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Juventus - Sampdoria: streaming e diretta TV, SKY o DAZN?

L’Empoli ha brillato della luce di Pucciarelli, mai domo e sempre pieno di voglia, e con le giocate piene di colore del Mago Paredes, che da xeneizes puro sangue ha provato a giocare un brutto scherzetto al platense Pipita portandogli lo scompiglio in casa. Ad entrambi va un onesto 6,5 con la speranza che presto possa trasformarsi in un 7 pieno e costante. Complimenti vivissimi anche a Skorupski, autore di un miracolo a inizio gara sul Pipita e sempre bravo a dare sicurezza al suo reparto. Non ha colpe sulle cinque realizzazioni azzurre, forse un pizzico fuori posizione sul gol finale.

In generale, l’Empoli ha tenuto bene il campo e nel secondo tempo ha fatto correre un brivido lungo la schiena del San Paolo, con un colpo di testa di Camporese finito di poco a lato che aveva il rumore della vendetta e l’essenza dei fantasmi che spesso si presentano nella squadra di Sarri.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Udinese - Fiorentina: streaming o diretta TV, SKY o DAZN?

Ma oggi il Napoli si è dimostrato pronto per ricacciare la paura chiudendola a chiave in un cassetto, riaperto poi al 90° per spaventare chi si era azzardato a mettere la freccia pochi minuti prima.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,