Lucas Digne: “Mi piacerebbe restare a Roma”

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

lucas-digne-ha-fatto-un-gesto-che-ricorda
Il telecronista tifoso Carlo Zampa ha scelto bene il soprannome “Asterix” per Lucas Digne: il terzino francese oltre l’aspetto fisico, possiede anche la forza e le doti da velocista dell’eroe fumettistico creato da René Goscinny. Qualità che sono subito state apprezzate dai tifosi romanisti, i quali si sono già affezionati a Digne e sperano che la Roma lo riscatti a giugno (il riscatto è fissato sui 16 milioni).  Secondo quanto riportato in una sua intervista a Roma Radio (emittente radiofonica ufficiale giallorossa), anche il francese vorrebbe rimanere alla Roma, aggiungendo dettagli sulla sua condizione fisica e ambientale e dà subito un giudizio sulle differenze tra il campionato italiano e quello francese; qui sotto il testo integrale dell’intervista:

 Ciao Lucas, come stai?
 Bene, bene.
 Sei stanco?
No, sto bene. Più gioco e meglio mi sento.
 Ormai sei qui da qualche mese. Come ti trovi?
Roma è più bella di quanto pensassi. E’ una città meravigliosa, mi piace tanto.
 Cosa fai nel tempo libero, hai visitato la città?
 Ho visto la Fontana di Trevi e anche San Pietro… Nel tempo libero mi piace passeggiare per la città.
 Quali sono le differenze tra Garcia e Spalletti?
 Sono due allenatori diversi, due grandi allenatori. Hanno metodi differenti e lavoriamo su cose differenti. Per il  momento con il mister Spalletti non abbiamo avuto molto tempo per lavorare, ma lo avremo questa settimana.
 Differenze tra il calcio francese e quello italiano?
 Il campionato italiano è più tattico e fisicamente più duro.
 Hai la faccia da bravo ragazzo , ma in campo ti fai rispettare.
 E’ importante per un difensore. Io penso di essere un bravo ragazzo , ma in campo è diverso. Io sono un difensore e difendo la Roma.
 Domenica c’è la partita contro la Juventus, quali sono i motivi per i quali i tifosi possono essere fiduciosi?
 Noi lavoriamo duro, lavoriamo bene ed è importante vincere prima possibile.
 
 A inizio anno con gli arrivi di Salah, Dzeko e il tuo c’erano grandi aspettative. Ora cosa ci si può attendere? 
C’erano molte aspettative a inizio anno. Dobbiamo cercare di trovare più rapidamente possibile quello che volevamo a inizio stagione. Abbiamo avuto un periodo in cui le cose non sono andate come speravamo. Dobbiamo dare continuità ai risultati.
 Sei in prestito dal PSG, ti piacerebbe rimanere?
 Mi piace Roma, è una bella città, una grande squadra e una grande società. Sono molto contento di giocare a Roma. Restare non dipende da me, ma mi piacerebbe restare.
 Con chi hai legato di più dei compagni?
 Con tutta la squadra, siamo come una famiglia. Ma soprattutto con Nainggolan, Vainqueur e Iago Falque.
 E’ stano immaginare te e Nainggolan insieme. Sembrate molto diversi.
 Quando sono arrivato alla Roma Radja mi ha detto vieni con me. Ero vicino a lui nello spogliatoio. E poi parla francese, era più facile per me.
 L’avversario più difficile affrontato finora?
 La Fiorentina.
 Il giocatore?
 Blaszczykowski.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  SKY o DAZN? Dove vedere Torino Sampdoria in streaming e in diretta tv, Serie A 9° giornata