Roma Nainggolan: “Allo Stadium per fare il colpaccio. E’ una Roma diversa questa”

Pubblicato il autore: Samuela Rubino Segui

roma Nainngolan

Il giocatore della Roma Nainggolan, il ninja che non le manda a dire, piuttosto senza problemi si fa avanti andando incontro alle critiche dei tifosi avversari come è successo più volte in precedenza, attende con ansia domenica sera per la supersfida di campionato che vedrà di fronte le due rivali che nelle ultime stagioni sono state protagoniste, Juventus e Roma.
Nainggolan ha parlato così ai microfoni si Sky Sport 24: “Vogliamo dire la nostra e ora che siamo passati a un altro stile di gioco spero che qualcosa possa cambiare. Adesso c’è una partita importante, e la stiamo preparando al meglio per fare il colpo a Torino in modo da avvicinare un pochino di più in classifica la Juventus”.

Roma Nainggolan: il centrocampista dà fiducia alla sua squadra e ai tifosi in vista del delicato confronto in programma domenica sera allo Stadium. Il centrocampista della Roma Nainggolan però lo sa bene, per battere la squadra di Allegri che si presenta nel suo stadio forte del bottino di 10 vittorie consecutive alle spalle in campionato, servirà concentrazione e spirito di gruppo per battere i bianconeri, considerando anche che il neo mister giallorosso Spalletti, in tutti i precedenti confronti con la Juventus, non è mai riuscito a batterli: “Sappiamo che non dipende solo da noi, servirà qualche errore da parte loro anche se al momento la Juve è la squadra che sta facendo meglio di tutte. Fisicamente stiamo bene, quello che ci manca è a livello mentale. Andiamo in vantaggio e poi ci recuperano, come col Verona… Le gambe girano ma vanno a vuoto, corriamo senza ragionare. E in questo dobbiamo migliorare”.

Continua poi così il belga della Roma Nainggolan: “La Juventus è abituata a vincere, lo dimostrano gli ultimi anni, e in più è reduce da una striscia impressionante di successi. La loro è una squadra fatta sempre per vincere, ma vale lo stesso per noi. Anche se non siamo abituati ad essere vincenti penso che quest’anno la squadra è stata costruita per vincere, magari ci è mancata quella continuità che è venuta meno anche negli anni scorsi”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sampdoria, D’Aversa: “Ottime prestazione, ma dobbiamo ragionare sugli errori commessi”