Serie A Tim: chi sarà la squadra campione d’inverno?

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

serie-a


Campione d’Inverno. Il titolo per la squadra italiana campione d’inverno si deciderà in questo fine settimana, per le quattro squadre a contenderselo, racchiuse in tre punti e ad un turno dalla fine del girone di andata del campionato di Serie A Tim. L’Inter capolista se la vedrà in casa con il Sassuolo di Di Francesco, partita che andrà in scena domenica alle 12.30. Seguono a due punti la Fiorentina, impegnata sabato alle 18 in casa contro la Lazio, e il Napoli, impegnato in casa del Frosinone domenica alle 15. Chiude la volata la Juventus che, nel posticipo di domenica sera, affronterà la Sampdoria di Vincenzo Montella al Marassi di Genova. Tutto in un fine settimana. Un titolo che a questo punto del campionato non vuol dire nulla (dato che c’è ancora da giocare tutto il girone di ritorno) ma che, in una competizione cosi equilibrata come non la si vedeva da anni, può certamente dare nuovo slancio per il prosieguo della stagione.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Salernitana Hellas Verona: diretta tv e streaming DAZN o Sky?

La capolista Inter, nel caso dovesse perdere, Fiorentina e Napoli pareggiare, e la Juve vincere, il girone di andata si chiuderebbe con quattro squadre in testa appollaiate a 39 punti. È, di sicuro, l’ipotesi più affascinante tra i tanti pronostici che si possono fare: in tal caso, l’ago della bilancia sarebbe la differenza reti, cosi da decidere la graduatoria per il titolo di campione d’inverno. L’Inter con una differenza reti di 13, direbbe addio al titolo, mentre Fiorentina (20), Napoli (19) e Juve (17) essendo molto vicine, si giocherebbero tutto in base ai risultati di questa ultima giornata di andata.

Ovviamente, un successo di Mancini sulla squadra di Di Francesco assicurerebbe il titolo ai nerazzurri, mentre d’altra parte la Juve deve per forza di cose infilare la nona vittoria di fila per poter almeno sperare (e allo stesso tempo nella sconfitta dell’Inter e un risultato non pieno per Napoli e Fiorentina). Il Napoli di Sarri sembra la squadra messa meglio, visto la caratura non proprio da top del Frosinone di mister Stellone, squadra terzultima in classifica che vanta la peggiore difesa della serie A. La Fiorentina avrà la sfida più insidiosa, almeno sulla carta, contro la Lazio di Pioli che, se anche non è riuscita ad andare oltre lo 0 a 0 all’Olimpico di Roma contro il Carpi di Fabrizio Castori (penultimo in classifica), ha fame di vittoria e cerca lo slancio per recuperare il terreno perso in classifica.

Leggi anche:  Probabile formazione Spezia- Juve, le scelte di Allegri

Inoltre la squadra di Paulo Sousa giocherà per prima e avrà di conseguenza maggiori pressioni. I nerazzurri se la vedranno contro il Sassuolo, un gruppo di giovani promettenti settimo a 28 punti con una partita ancora da giocare, avversario di sicuro temibile. Per la Juve la partita di domenica sera contro la Samp (rivitalizzata dal successo rocambolesco nel derby per 3 a 2) ha l’aria di essere un test impegnativo, ma giocare per ultimi dà alla squadra di mister Allegri il vantaggio di sapere se il titolo di campione d’inverno è ancora alla portata o se bisogna vincere per tenere comunque il passo delle altre pretendenti al titolo di campione della Serie A Tim.

  •   
  •  
  •  
  •