Ag. Insigne: “Lorenzo voleva fare gol a Buffon e ci è riuscito. Contro la Juve con un obiettivo: vincere”

Pubblicato il autore: Samuela Rubino Segui

wbresize

Juventus Napoli, la supersfida al vertice della classifica di Serie A si avvicina e gli ambienti si fanno sempre più caldi. Tutte e due le squadre vogliono vincere la partita di sabato sera per dare il giusto segnale alle proprie tifoserie e non solo. Una vittoria della Juventus consentirebbe alla squadra di Max Allegri di tornare al posto che negli ultimi anni ha sempre ricoperto, la prima tra tutte; dall’altra parte per il Napoli, tifoseria e città comprese, battere la Signora allo Stadium conquistando 3 punti significherebbe fiducia per tutto quello che di buono si è costruito in questo campionato e certamente darebbe quel pizzico di entusiasmo che da quelle parti non si fanno mancare mai.

A proposito di Juventus Napoli, a parlare è stato Antonio Ottaiano, agente di Lorenzo Insigne a radio Crc, nel corso di “Si Gonfia La Rete” di Raffaele Auriemma.
“Il sogno di Lorenzo era quello di fare goal a Buffon, ci è riuscito al San Paolo, però aldilà della marcatura personale, conta di più il risultato. Un giorno all’improvviso? Mi riporta alla mente il coro dedicato a Maradona negli anni d’oro, si sta creando lo stesso ambiente, c’è un’empatia tra squadra e tifosi bellissima. Juventus? Non so che tipo di scelte faccia Allegri, indipendentemente da questo credo che tutto il Napoli debba dare il massimo, lo stesso Lorenzo dovrà sacrificarsi anche in fase di copertura come già fa. La catena di sinistra funzionerà bene anche in quel di Torino. Il Napoli non cambierà il suo modo di giocare, porterà avanti la sua mentalità e le sue idee di gioco”.
Quando gli viene chiesto se un punticino andrebbe bene per la squadra partenopea, ecco come risponde: “Pareggio? Si deve giocare per vincere, non credo che mentalmente il Napoli sia proiettato per il pareggio. Ovviamente se dovesse arrivare un pareggio lo si accetterà”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  LIVE Napoli-Roma 4-0: dominio azzurro al San Paolo