Baldissoni: “Totti ha un contratto da dirigente per 6 anni”

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

Pallotta e Baldissoni (fonte Dagospia)Totti ha un contratto da calciatore fino a giugno e uno di sei anni da dirigente. Per continuare come calciatore abbiamo lasciato al presidente l’opportunità di parlarne con Francesco. Tra pochi giorni Pallotta sarà a Roma ed ho già avuto modo di dire che la presenza di Totti nella Roma per i prossimi anni è certa. Il tema è come beneficiare delle sue qualità che sia in campo, vicino all’allenatore o tra i dirigenti. E’ certo che continuerà a lavorare con noi. Per noi non cambia nulla“. Così ai microfoni di Sky il Direttore Generale della Roma, Mauro Baldissoni.

Totti ha parlato di mancanza di rispetto? Noi il rispetto lo portiamo con convinzione a tutti – le parole di Baldissoni – figuriamoci se non lo portiamo a colui che ha scritto i record di questa società e che riteniamo il giocatore più forte della storia del calcio in Italia. Non abbiamo problema a garantirgli il rispetto e l’affetto che gli testimoniamo ogni giorno. Lui ha parlato di rispetto parlando delle esigenze di sentirsi meglio integrato come calciatore in campo, ma non parlava di mancanza di rispetto della società. Multare Totti? Non credo che una multa possa aggiungere beneficio al dialogo con l’allenatore e che è già stato chiarito – ha sottolineato il DG Giallorosso – Totti è stato molto vicino alla squadra oggi e domani si allena. L’allenatore ha deciso di escluderlo perché ha pensato che fosse opportuno per garantire maggiore concentrazione per questa sera. E’ una decisione che spetta all’allenatore: l’ha presa lui ma ce l’ha comunicata e ovviamente noi ed il presidente siamo di supporto alle scelte dell’allenatore se finalizzate al raggiungimento degli obiettivi. Francesco è con la squadra e domani si allena”, ha concluso Baldissoni.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Torino: dentro i giovani, bene con Singo ora tocca a Segre!