Frosinone Juve: Chiellini non recupera, gioca Rugani

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

rugani-2


Domenica 7 febbraio alle ore 15 si sfideranno Frosinone Juve, nella gara valevole per la 24esima giornata di Serie A Tim. La Juve di Massimiliano Allegri, con la vittoria numero 13 in campionato, vuole mantenere il trend positivo di vittorie, record per la Vecchia Signora. In casa bianconera, visti lo squalificato Simone Zaza (autore di un fallaccio da rosso diretto nella partita contro il Genoa a Torino di mercoledì sera) e gli indisponibili Mandzukic, Asamoah, Khedira, Caceres ed Evra, si pensa alla gara di domenica prossima contro il Napoli. Mister Allegri per questo turno terrà in panchina, per non sprecarlo, Giorgio Chiellini, e con lui siederanno Neto, Rubinho, Padoin, Cuadrado, Pereyra, Lemina ed Hernanes.

Davanti a Gianluigi Buffon, è molto probabile vedere il trio difensivo composto da Barzagli, Bonucci e il giovane Rugani (per lui fino ad ora pochissimo spazio da titolare). Come interni di centrocampo ci saranno Marchisio, Pogba e Sturaro (che ha recuperato pienamente dall’influenza), sulle fasce la coppia Lichtsteiner e Alex Sandro. In avanti la coppia Dybala (ormai il giocatore irremovibile negli undici titolari) e Morata, che dopo aver ripreso a segnare e sfoggiare prestazioni finalmente di livello, avrà un’altra occasione di far bene.

Leggi anche:  Probabili formazioni Inter Torino: Conte si affida a Lukaku, ancora panchina per Eriksen

In casa del Frosinone, nessuno squalificato e gli indisponibili Gomis, Kragl, Pryyma, Ajeti, Crivello e Carlini. Il tecnico Stellone si affiderà al solito 4-3-3. Davanti a Leali tra i pali, giocheranno Rosi, Blanchard (autore del gol del pareggio nella gara di andata), Russo e Pavlovic. A centrocampo il terzetto composto da Gori, Chibsah e Sammarco. In avanti quasi sicuramente giocherà il tridente composto da Paganinio, Ciofani e Dionisi. In panchina Stellone può contare su Bardi, Zappino, Ciofani, Frara, Bettoncini, Gucher, Longo, Tonev e Soddimo.

Cuadrado, l’esterno colombiano arrivato in chiusura di mercato dal Chelsea, intervistato da Sky Sport parla del match di domenica in vista della sfida al vertice con il Napoli, domenica prossima allo Juventus Stadium: “Penso che lo scontro diretto con i partenopei sarà fondamentale e forse decisivo, ma penso allo stesso modo che, se non dovessimo vincere a Frosinone, non potremmo parlare a pieno di scontro diretto. Sono proprio partite come quelle di domenica, che nascondono insidie che non ti aspetti. Quindi bisogna affrontarla con la solita nostra fame e voglia di vincere. Con il Genoa abbiamo giocato meno bene del solito, ma con una partita ogni tre giorni può capitare”.

Continuando a parlare dello scontro con il Frosinone, il colombiano ammette: “Io penso che Napoli e Juventus siano due squadre che stanno andando benissimo. Per adesso loro sono primi e noi secondi. Dobbiamo raggiungerli e possiamo farlo restando calmi e concentrati. Comunque ripeto, adesso testa solo al Frosinone”. Il giocatore, come più volte tutto l’ambiente bianconero, predica calma e pazienza, lavoro e piedi ben piantati in terra.

Leggi anche:  Dove vedere Roma Parma streaming e diretta Tv Serie A

Poi, per ultimo, alla domanda sul turno di Champions League contro il Bayern Monaco, afferma: “Sono una squadra molto forte, ma sono convinto che ce la possiamo giocare, abbiamo raggiunto un livello sufficientemente alto per affrontarli nel modo migliore”. Il livello raggiunto dalla formazione bianconera è si alto, ma occorre migliorare ancora sia nei singoli che nel gioco, eliminare soprattutto le disattenzioni e gli sbagli nell’impostazione del gioco. Poi finalmente si potrà parlare, per ora zitti e pedalare.

  •   
  •  
  •  
  •