Juventus-Napoli, il big match alle 20.45: la partita della verità

Pubblicato il autore: laura.mondarini Segui

dybalahiguain
A pochissime ore dal big match tra Juventus e Napoli, salgono le temperature e si infiammano gli animi. L’appuntamento per l’attesissimo incontro è alle 20.45 allo Juventus Stadium, quando finalmente Orsato, che prenderà il posto di Rizzoli costretto a dare forfait per infortunio, darà inizio al big match. Siamo arrivati finalmente alla partita che a tutti gli effetti ha il sapore della resa dei conti, perché tirando le somme alla 25^ giornata di seria A, è più che lecito pensare che siano le squadre di Allegri e Sarri a giocarsi davvero il primato, e la partita di stasera ci svelerà un po’ di più sulla verità di questa stagione 2015/2016.

L’attacco più forte sfiderà in trasferta la difesa più serrata, i due attaccanti argentini, Dybala (13 le reti fin qui in campionato) ed Higuain (capocannoniere con 24 marcature in 24 partite), si sfideranno a suon di goal e di giocate; tutta Italia questa sera sarà incollata al televisore per il big match, perché aldilà dei colori del cuore, questa partita profuma di gran calcio. Da una parte la tifoseria di casa, consapevole dei propri mezzi, forte della scalata alla vetta dopo un inizio traballante che avrebbe sfidato chiunque a pensare di lottare per lo scudetto, dall’altra la calda tifoseria partenopea che ha tutte le ragioni per sognare davvero, scaramanzia a parte.

Leggi anche:  Risultati Serie A 9° Giornata: Milan ancora vittorioso, il big match Napoli-Roma va ai partenopei

La probabile formazione della Juventus: (4-4-2) Buffon; Lichtstener, Barzagli, Bonucci, Evra; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba; Morata, Dybala. All. Allegri.

La probabile formazione del Napoli: (4-3-3) Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri.

Se da una parte Massimiliano Allegri stempera gli entusiasmi definendola “una partita non decisiva per lo scudetto”, a migliaia di chilometri di distanza Diego Armando Maradona ci crede ed incoraggia la sua ex squadra. Guarda il video esclusivo di Sky recuperato dall’account ufficiale. E allora che i due allenatori toscani diano spettacolo, che il signore della tv, anch’egli toscano e in gran voga negli ultimi giorni, Carlo Conti, oggi ci perdoni qualche milione di telespettatore in meno al suo Festival di Sanremo. Siamo sicuri che lo spettacolo anche  sul rettangolo verde non mancherà, e che lotta scudetto sia!

  •   
  •  
  •  
  •