Juve Napoli, il big match non conta? Il calendario premia i bianconeri

Pubblicato il autore: Giuseppe D'Anna Segui

 

Juventus Stadium, teatro del match tra Juventus e Napoli

Juventus Stadium, teatro del match tra Juventus e Napoli

 

Il big match dello Juventus Stadium di sabato sera è sempre più vicino. Si affronteranno a Torino, Napoli e Juventus, rispettivamente prima e seconda in classifica della serie A 2015/16. Due punti di vantaggio in classifica per gli azzurri di Sarri, che arrivano alla grande sfida contro i campioni in carica bianconeri, mettendo sul tavolo otto vittorie consecutive, miglior attacco del campionato e seconda miglior difesa, proprio dietro la Juve. La squadra di Allegri proverà a realizzare la quindicesima vittoria consecutiva, un vero record. Due squadre in formissima per il big match. I diretti interessati, da Sarri ad Allegri, continuano a precisare che nonostante sia una gara importante, non sarà quella decisiva per la vittoria finale.
Effettivamente con un pareggio o una vittoria della Juve, in classifica non cambierebbe molto, le due squadre rimarrebbero comunque appaiate in vetta, giocandosi, poi, il campionato a distanza. Con una vittoria del Napoli a Torino, il discorso sarebbe un po’ diverso, perché un margine di +5 sulla seconda, con lo scontro diretto vinto, non assicura niente, ma da un punto di vista morale sarebbe (quasi) decisivo. Ma allora siamo sicuri che il big match non sia decisivo?

Leggi anche:  Morte Maradona, il saluto di Dries Mertens: "Ti chiedo scusa se il mio nome è stato accostato al tuo"

Dopo la gara di Torino, mancheranno ancora tredici gare alla conclusione del campionato e la settimana seguente, sia gli azzurri che i bianconeri, riprenderanno il rispettivo cammino in Europa, con Villareal e Bayern Monaco. La stagione entra in una fase decisiva. Provando ad analizzare il calendario di serie A nell’immediato futuro, potremmo azzardare la Juventus come favorita? La giornata seguente al big match, dopo il turno di coppa, la Juventus giocherà in trasferta a Bologna, mentre il Napoli attenderà al San Paolo l’arrivo del Milan di Mihajlovic. Turno anche se non proibitivo, piú impegnativo per gli azzurri. A seguire ci sarà una giornata davvero interessante, la 27esima, in cui troviamo Juventus-Inter e Fiorentina-Napoli, che si terrà lunedì 29 febbraio, a chiusura di un mese di febbraio in cui entrambe le squadre già avranno conseguito o meno il passaggio del turno in Europa, aspetto molto importante e che avrà sicura incidenza sul proseguio della stagione. Si continua con Napoli-Chievo e Atalanta-Juventus (giornata 28) a seguire Juventus-Sassuolo e Palermo-Napoli (giornata 29) turni sulla carta abbastanza semplici per entrambe le compagini. Ancora, Napoli-Genoa e Torino-Juventus per la trentesima giornata di campionato, in data 20 marzo. Altra giornata importante, prima della sosta pasquale. Il Napoli potrebbe trovare un Genoa a caccia di punti salvezza, mentre la Juve ha il derby. Poi si riprenderà domenica 3 aprile per lo sprint finale. Clamorose sorprese a parte, pare che saranno queste due squadre a giocarsi il campionato fino alla fine. Una serie A davvero agguerrita, come non lo era da anni, soprattutto gli ultimi quattro in cui la Juve è apparsa nettamente superiore alle sue avversarie.

Leggi anche:  Morte Maradona, le reazioni social: "Per sempre. Ciao Diego"

Avete provato a fare una tabella con i risultati possibili delle due squadre fino ad Aprile? Chi vedete in testa? Potete dirlo a prescindere dal big match di sabato sera?! La verità è che Juve Napoli è sempre piena di fascino, al di là di ogni contesto, per la rivalità sentita che esiste tra le due tifoserie, per i ricordi storici che evoca, quindi additarla come una finale-scudetto rende il tutto un po’ più magico.

  •   
  •  
  •  
  •