Milan che vince non si cambia…ma gli altri?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
miha3Tappa importante questa sera per il Milan che contro il Palermo è chiamata a confermare le positive sensazioni venute fuori dal derby di domenica scorsa e provare così a dare continuità agli ultimi risultati positivi ottenuti in campionato. Di quanto fondamentale sia la tappa di Palermo ne è consapevole lo stesso tecnico rossonero Mihajlovic che alla vigilia del match contro i siciliani ha spronato i suoi giocatori dimostrando ancora una volta quanto sia ferreo il Sinisa – pensiero. ” Non cambio nessuno ” ha dichiarato il tecnico serbo nelle tradizionali parole pre partita in merito alla formazione che scenderà in campo contro il Palermo. Per Mihajlovic adesso che la squadra ha trovato un pizzico di continuità in più rispetto al passato sarebbe un rischio troppo azzardato sconvolgere i piani tattici affidandosi al turn over. Di questo non saranno sicuramente contenti i vari De Sciglio,Poli, Mexes, Bertolacci, Jose Mauri, Balotelli destinati secondo il credo di Mihajlovic a rimanere in panchina almeno fino ad ordine di segno opposto. D’altronde il Milan di questi tempi con il 4-4-2 voluto dal tecnico serbo sembra aver trovato la quadratura del cerchio e gli uomini maggiormente utilizzati sembrano adattarsi al meglio a questo schema tattico. E cosi contro il Palermo Mihajlovic confermerà il blocco che ha battuto l’Inter nel derby con l’unica eccezione rappresentata da Zapata che prenderà il posto di Alex, non in grado di reggere tre gare in una settimana.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus-Dybala: "É anche superfluo parlare di contratti per questa persona". La Joya è finita
Tags: