Probabili formazioni 25esima di Serie A

Pubblicato il autore: samantacarrea Segui

Desktop12
La sesta giornata di ritorno si è aperta ieri sera alle 20.45 con il match tra Lazio e Verona. Allo Stadio Olimpico la squadra di casa ha travolto gli ospiti con un sonoro 5 a 2 grazie alle reti di: Matri, Mauri, Felipe Anderson, Keita e Candreva. Inutili i gol di Greco e Toni.
Oggi si prosegue, sempre alle 20.45, con la sfida tra Carpi e Roma. Per quanto riguarda le probabili formazioni, Castori si affiderà ad un possibile 4-4-2: Belec; Zaccardo, Gagliolo, Romagnoli, Letizia; Sabelli, Cofie, Crimi, Di Gaudio; Lollo, Mbakogu. Mentre, la squadra di Spalletti, che è a caccia del terzo posto in attesa dello scontro diretto del Franchi di domenica sera, arriverà a Modena puntando su un possibile 3-4-2-1: Szczesny; Rudiger, Manolas, Zukanovic; Florenzi, Keita, Pjanic, El Sharaawy; Nainggolan, Perotti; Dzeko.
La giornata di sabato si apre alle 15.00 con l’incrocio tra Empoli e Frosinone. La squadra di casa arriva da cinque giornate in cui ha raccolto solo quattro punti dati da altrettanti pareggi e dalla sconfitta contro il Napoli del 31 gennaio scorso. Per conquistare i tre punti Giampaolo potrebbe schierare un 4-3-1-2: Skorupski; Zambelli, Tonelli, Ariaudo, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Buchel; Saponara; Pucciarelli, Maccarone. In aggiunta, non può contare su Laurini (squalificato) e su Costa e Croce (indisponibili). Stellone, che arriva dalla sconfitta per 2 a 0 contro la Juve di domenica scorsa, punterà su un 4-3-3: Leali; Rosi, Blanchard, Russo, Crivello; Gori, Chibsah, Sammarco; Tonev, D. Ciofani, Dionisi. Ajeti indisponibile. Alle 18.00 toccherà a Chievo e Sassuolo. Maran probabilmente disporrà in campo un 4-3-1-2: Bizzarri; Frey, Cesar, Dainelli, Gobbi; Pinzi, Radovanovic, Castro; Birsa; Mpoku, Inglese. Di Francesco, invece, un 4-3-3: Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi, Falcinelli, Sansone. Alle 20.45, per l’ultimo match del sabato, scenderanno in campo Juventus e Napoli.
312646_juventus20napoli20probabili20formazioniIl big match per lo scudetto, considerando che le due formazioni sono distanti solo due punti (il Napoli è a quota 56, la Juve a 54) è il più atteso del turno. Gli uomini di Sarri hanno vinto tutte le partite delle ultime otto giornate e quelli di Allegri hanno raggiunto il record di 14 vittorie consecutive. I bianconeri, per provare a portare a casa i tre punti e quindi sorpassare la capolista per una lunghezza, scenderanno in campo con un possibile 4-3-3: Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Evra; Sturaro, Marchisio, Pogba; Cuadrado, Dybala, Morata. Gli ospiti si presenteranno con lo stesso modulo: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne.
Il lunch match di domenica è quello tra Milan e Genoa. Mihajlovic si affiderà ancora una volta, per battere i rossoblù, al classico 4-4-2: Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Bonaventura, Bertolacci, Montolivo, Honda; Bacca, Balotelli. Tra i rossoneri gli indisponibili sono quattro: Diego Lopez, Rodrigo Ely, Kucka, Niang. Gasperini, invece, partirà con il 3-4-3: Perin; Munoz, Burdisso, Izzo; Laxalt, Rigoni, Dzemaili, Gabriel Silva; Suso, Matavz, Cerci. Squalificato Rincon; indisponibili: Pavoletti e Ansaldi.

Leggi anche:  Emanuele Belardi a SuperNews: "La Reggina la porto nel cuore. Un sogno giocare alla Juventus. Donnarumma presente e futuro del calcio italiano"

downloadAlle 15.00 si prosegue con Sampdoria-Atalanta. Montella, dopo aver perso l’ultima partita con la Roma, per questo match schiererà un possibile 4-3-2-1: Viviano; Cassani, Ranocchia, Silvestre, Dodò; Ivan, Fernando, Soriano; Ricky Alvarez, Correa; Quagliarella. Tuttavia, gli indisponibili sono sei: Mesbah, De Silvestri, Sala, Diakitè, Carbonero, Moisander. Reja risponderà con un 4-3-3: Sportiello; Conti, Toloi, Masiello, Dramè; Freuler, De Roon, Kurtic; Gomez, Pinilla, Diamanti. Indisponibili: Cigarini, Carmona e Paletta. Il secondo match sarà quello tra Udinese e Bologna. Colantuono disporrà i suoi uomini in un probabile 3-5-2: Karnezis; Wague, Danilo, Felipe; Edenilson, Kuzmanovic, Lodi, Hallfredsson, Armero; Zapata, Thereau. Squalificato Badu, indisponibili: Merkel, Pasquale, Domizzi. Donadoni risponderà con un 4-3-3: Da Costa; Zuniga, Gastaldello, Oikonomou, Masina; Donsah, Diawara, Taider; Mounier, Destro, Giaccherini. Indisponibili: Krafth e Rossettini. L’ultima partita delle 15.00 sarà tra Palermo e Torino. Tedesco cercherà di spuntarla affidandosi ad un 4-3-3: Sorrentino; Morganella, Gonzalez, Goldaniga, Rispoli; Hiljemark, Jajalo, Chochev; Vazquez, Djurdjevic, Trajkovski. Tuttavia, i rosanero dovranno fare a meno di Lazaar, squalificato, e di Posavec, Maresca e Struna perché indisponibili. Ventura, che può contare su tutta la rosa fatta eccezione per Bovo e Acquah, si affiderà ad un 3-5-2: Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres, Benassi, Gazzi, Baselli, Avelar; Belotti, Immobile. Il posticipo tra Fiorentina e Inter chiude la giornata con un altro match importante, poiché valido per il terzo posto. Sousa, per mantenere il vantaggio sui nerazzurri (ora a meno 1), punterà su un 3-4-2-1: Tatarusanu; Roncaglia, G. Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Vecino, Borja Valero, Alonso; Ilicic, Tello; Kalinic. I viola non possono schierare Mati Fernandez, perché squalificato, Badelj e Tino Costa perché indisponibili. Mancini, dal canto suo, deve cercare di riportare la squadra alla vittoria dopo il pareggio con il Verona, metterà in campo un 4-3-3: Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, Telles; Brozovic, Medel, Kondogbia; Perisic, Icardi, Eder. Squalificato Felipe Melo, ancora indisponibile Stevan Jovetic.

  •   
  •  
  •  
  •