Prosegue la telenovela Totti-Spalletti. Il tecnico: “Un momento di rabbia e malessere” (VIDEO)

Pubblicato il autore: Lorenzo Matricardi Segui
Spalletti
Vince, anzi, stravince la Roma nel posticipo della 26esima giornata di Serie A in casa contro il Palermo; sembra essersi definitivamente sbloccato Edin Dzeko, la difesa è sempre più solida e i meccanismi di squadra appaiono sempre più collaudati e automatici. Eppure l’ambiente non può gioire all’unisono perché l’attenzione di tutto il mondo Roma è inevitabilmente rivolta alla lite tra Francesco Totti e Luciano Spalletti. Tutto ha avuto inizio sabato, quando il Tg1 ha mandato in onda un estratto dell’ormai famosa intervista del capitano giallorosso nella quale lo stesso Totti ha manifestato un forte senso di disagio e scontentezza per la sua attuale condizione all’interno della squadra, denunciando inoltre un rapporto con Spalletti tutt’altro che roseo.

Immediata la reazione del tecnico toscano che ha mandato via il numero 10 dal ritiro prepartita e escludendolo così dalla lista dei convocati. Scelta che ha spiazzato un po’ tutti e dato il via a un caos mediatico infinito. I tifosi sono rimasti increduli di fronte l’accaduto, incapaci di schierarsi visto l’affetto per entrambe le parti coinvolte nella lite. Solo nel prepartita dell’Olimpico ieri sera i sostenitori giallorossi hanno manifestato solidarietà verso il proprio capitano con cori di incitamento. Qualcuno, ma un gruppo non particolarmente folto, ha inoltre fischiato Spalletti al momento delle presentazioni.

Il Messaggero (M. Ferretti) ha addirittura citato uno scambio di battute tra Totti e Spalletti ai tempi dell’addio del tecnico nel 2009. Spalletti, in seguito a una vittoria con lo Zenit rispose infatti così a un complimento del numero 10: “Poteva dire qualcosa di più quando sono andato via da Roma”. Pronta fu la risposta: “Lui continua a dire che sono stato io a mandarlo a via, ma la verità è che voleva andare in Russia”. E dire che Spalletti, nella conferenza prepartita della gara con il Palermo aveva praticamente annunciato la sua intenzione di schierare Totti titolare nel match contro i siciliani.

L’epilogo (speriamo) della telenovela è avvenuto ieri sera nelle interviste postpartita, quando Spalletti, ai microfoni di Mediaset ha dichiarato: “Francesco è stato con noi prima della partita e domani torna ad allenarsi, è stato solo un momento di rabbia e malessere che è capibile. Lui sa di essere ancora un giocatore e vuole continuare ad esserlo. C’è stato più rumore che sostanza, avrebbe giocato questa sera come avevo detto in conferenza stampa ma è andata così. In base a quello che era venuto fuori dalla sua intervista l’interesse della squadra era stato depistato. Ci sono dei ruoli da rispettare, ho a che fare con tanti giocatori e non con uno solo. A Roma la gestione del gruppo è anormale, ma le cose si fanno come le ho fatte. Dovevo per forza mettere ordine in quella che è stata la reazione di Totti. E’ un grande campione e merita grande rispetto, ma come tutti gli altri, altrimenti ognuno può dire che vuole quando gli pare”.

https://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/roma/-totti-momento-di-rabbia-_75649-2016.shtml

Adesso la parola passa al presidente James Pallotta, che il primo marzo sarà a Roma e affronterà faccia a faccia con Totti la spinosa questione del rinnovo contrattuale. Qualcuno ipotizza che l’offerta sia per un quinquennale da dirigente.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Genoa Parma streaming e diretta Tv Serie A