Risultato Roma Sampdoria: Florenzi, Perotti e la traversa per il bis di Spalletti

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

lista-champions-romaLa Roma conquista la seconda vittoria di fila e lima la distanza da Inter e Fiorentina. Gara più complicata del previsto, nonostante il doppio vantaggio conquistato alla chiusura del primo tempo e all’inizio del secondo. Il gol di Correa ha riaperto il match e nel finale i ragazzi di Montella hanno addirittura sfiorato il clamoroso pari.

La prima occasione capita sui piedi di Rudiger , all’11’ il tedesco stoppa la palla al centro dell’area e, spalle alla porta, conclude con un bel gesto atletico che non ha però la fortuna voluta. I giallorossi agiscono soprattutto sulla zona sinistra del campo, con El Sharaawy vistosamente voglioso di inventare e creare pericoli grazie alla collaborazione del duo Salah-Perrotti. Al 18’ Pjanic irrompe al centro dell’area doriana e stacca puntuale su un cross proveniente da destra, ma l’effetto impresso al pallone è troppo debole e facile preda di Viviano. Qualche minuto dopo è proprio l’ex milanista ad avere sui piedi la palla del vantaggio, servito in maniera impeccabile da Salah, l’egiziano si ritrova con una grande libertà d’esecuzione all’altezza del dischetto, ma il suo destro è altissimo è altissimo. La Roma tuttavia gioca e crea, e già questa è una grande notizia per una squadra che da mesi sembrava l’ombra di sé stessa. Montella conosce bene i pericoli che i suoi uomini possono correre sul manto verde dell’Olimpico, e i blucerchiati si dispongono con ordine e concentrazione rendendo spesso difficoltosa e macchinosa la manovra offensiva dei dirimpettai. Il sensibile miglioramento sul piano del gioco sembra calare di minuto in minuto nelle fila romanista, con la partita che diventa a dir poco noiosa, ristagnando sulla linea mediana e facendo innervosire i pochi spettatori accorsi sulle gradinate. Ciononostante un sussulto nel finale scuote il match: Florenzi riparte palla al piede dalla sua arra di rigore e scambia con Salah, che lo imbecca nuovamente al centro dell’area, dove il centrocampista della nazionale fa secco Viviano con un colpo di testa, mandando le squadre negli spogliatoi con la Roma in vantaggio.

Leggi anche:  Comunicato del Napoli: "Nessuna lite tra Gattuso e calciatori"

La ripresa è letale per la Samp come la chiusura di prima frazione. Al 50’ infatti Perotti trova la rete del raddoppio, con un destro che impatta al volo una palla vagante al limite dell’area. Un 1-2 micidiale per una squadre guardinga e in piena bagarre per non retrocedere come la Samp. Ma la Roma, si sa, è maestra nelle tecniche di rianimazione. Così, qualche minuto dopo, da una semplice azione di rimessa genovese la palla capita tra i piedi di Correa che la colpisce in maniera sporca battendo però l’estremo difensore giallorosso. Il gol riapre il match e fa prendere coraggio agli ospiti, che tentano di tessere gioco per trovare un pareggio sinora insperato. Tuttavia al 71’ è El Shaarawy a sfiorare la marcatura con un bel fendente a girare che fa la barba al palo. Il terzo gol che non arriva e il serio rischio di compromettere una gara a tratti dominata, mettono ansia agli uomini di Spalletti che all86’ rischiano seriamente di subire il pareggio, soltanto un miracolo di Szczesny su Cassano infatti impedisce ai liguri di riequilibrare il match. Ma il vero episodio su cui Montella rimuginerà a lungo avviene in pieno recupero, quando su calcio d’angolo Cassani (lasciato colpevolmente solo), impatta in pieno la sfera e coglie la traversa a portiere ormai battuto. Il pallone ritorna in gioco e la difesa della Roma spazza, conquistando una vittoria a dir poco affannosa ma fondamentale per la rincorsa alle prime posizioni.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quinta giornata

ROMA-SAMPDORIA 2-1

MARCATORI 45’Florenzi, 50’ Perotti (R), 56’Fernando(S)

ROMA Szczesny, Rudiger, Manolas, Zukanovic (Digne), Maicon (Dzeko), Pjanic, Keita, Florenzi, El Shaarawy (Falque), Salah, Perotti PANCHINA De Sanctis, Emerson, Castan, Nura, Digne, Vainqueur, Uçan, Dzeko, Totti, Falque, Sadiq ALLENATORE Spalletti

SAMPDORIA Viviano, Ranocchia, Silvestre, Moisander, Cassani, Ivan, Fernando, Soriano, Dodò, Correa (Cassano), Muriel (Quagliarella) PANCHINA Puggioni, Brignoli, Barreto (Alvarez), Rodriguez, Pereira, Palombo, Christodoulopoilos, Krsticic, Alvarez, Quagliarella, Skriniar, Cassano ALLENATORE Montella

ARBITRO Celi di Bari

Ammoniti Correa, Ranocchia (S)

 

  •   
  •  
  •  
  •