Sepe su Instagram: “Fiorentina, addio. La nostra storia finisce qua”

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

sepe
Luigi Sepe era stato fino a ieri, partita dei sedicesimi di finale tra Fiorentina e Tottenham, il portiere di Coppa, aveva disputato tutte le partite di qualificazione ma Paulo Sousa al momento di annunciare la formazione ha preferito puntare sul rumeno Tatarusanu. E a fine partita il portiere napoletano si è lasciato andare ad uno sfogo apparso sul suo profilo di Instagram, chiedendo scusa a sua moglie e al suo procuratore. “Oggi finisce la mia avventura alla Fiorentina, non contrattuale perché ci sono altri tre mesi, ma morale – ha spiegato Luigi Sepe sul profilo social – Oggi mi sento di scrivere, devo chiedere scusa ad alcune persone… devo chiedere scusa a due persone. Una è mia moglie perché quest’estate quando mi diceva “pensaci bene a ciò che fai, a dove andare, è una scelta tua, io ti sono vicino e secondo me faresti bene a stare qui a Napoli a provare un anno e vedere come va. E un’altra scusa la devo al mio procuratore con il quale quest’estate ho combattuto per fare in modo che facessi un altro anno lontano dalla mia città. Ora a distanza di sei mesi mi sento di chiedere scusa, di dire che avevano ragione loro e che a sbagliare sono stato io.”

Leggi anche:  Dove vedere Roma Parma streaming e diretta Tv Serie A

Luigi Sepe non ha avuto lo spazio che aveva pensato di avere quando in estate aveva deciso di accettare la proposta della Fiorentina, dopo una bella stagione fatta ad Empoli, dove ha dimostrato di avere qualità da primo portiere. Giocarsi il posto da titolare in una formazione con obiettivi diversi da quello della salvezza per dimostrare di essere un portiere di livello e allora nonostante i dubbi di famiglia e procuratore aveva deciso di mettersi alla prova, e rinunciare di restare nella propria città, Napoli, ma sapendo già dall’inizio di essere il secondo di Pepe Reina per l’intera stagione. Ma spesso la vita non va come la si prospetta e arrivano le difficoltà, le scelte sbagliate. Paulo Sousa vede più qualità nel portiere rumeno, forse più abituato a giocare con i piedi come spesso accade nel modo di giocare della Fiorentina che parte da dietro, utilizza spesso il portiere come iniziatore delle azioni. Se Tatarusanu è il portiere di campionato, Luigi Sepe gli viene affidato la porta per le partite di Coppa. Sepe non delude e gioca tutte le partite di qualificazione del girone di Europa League, fino alla partita di ieri. Difficilissima e importante sfida quella disputata ieri per i sedicesimi di Europa League contro gli inglesi del Tottenham, la scelta come poi ribadita dal tecnico portoghese è ricaduta su Tatarusanu portando il giovane portiere a lasciarsi andare in uno sfogo. Adesso ci saranno ancora tre mesi e bisognerà capire quello che farà Paulo Sousa dopo uno sfogo del genere. Molto probabilmente la società potrebbe infliggergli una multa per questi suoi pensieri che non aiutano di certo lo spogliatoio della Fiorentina, dopo un periodo post mercato che ha visto non pochi nervosismi all’interno della squadra e anche fuori con le proteste della curva viola contro la società, rea di non aver fatto un mercato alle altezze delle aspettative. Sicuramente adesso il futuro di Luigi Sepe non sarà viola, tornerà a Napoli, proprietario del suo cartellino, dove la squadra di Sarri ha in rosa già quattro portieri, ma il mercato si sa riserva sempre delle sorprese.

  •   
  •  
  •  
  •