Zamparini: “Se Dybala è della Juve la colpa è di Galliani”

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Juventus Genoa


Udite, udite. Silenzio tutti. Parla Maurizio Zamparini. Il presidentissimo del Palermo, l’uomo che farebbe infuriare perfino bamby con i suoi atteggiamenti, i suoi comportamenti e, soprattutto, le sue parole al veleno. Per ultime le sue dichiarazioni rilasciate a MilanNews.it sul baby fenomeno che la Juventus si sta godendo, la Joya Paulo Dybala. Secondo le dichiarazioni di Maurizio Zamparini, il campioncino argentino nella passata stagione è stato vicinissimo al Milan: “Galliani ha fatto troppo il furbo, ed ha perso Dybala. Se non faceva il furbo, Dybala era suo”. Una di quelle dichiarazioni che lasciano interdetti tutti, tifosi e non. Una delle sue uscite funamboliche e fumantine o dietro lo sfogo del presidente c’è del vero? Ma soprattutto, quale è stata la furbata dell amministratore delegato dei rossoneri che ha impedito il trasferimento della Joya a Milano, sponda rossonera?

Leggi anche:  Milan, Pioli: "Una partita difficile. Ci aspettano tante gare, bisogna stringere i denti"

Il patron rosanero ha commentato le recenti voci su Franco Vazquez (che piace molto al Milan) e si è detto molto amareggiato per la sconfitta patita ieri sera in casa contro i rossoneri di Sinisa Mihajlovic: “In questo momento non pensiamo al mercato ma alla prestazione del Palermo di ieri, sono molto incazzato, dobbiamo concentrarci sulla salvezza”. Il presidente dal colorito linguaggio, tutto di stomaco, continua poi a parlare del fantasista italo-argentino: “Di Vazquez vorrei parlare a maggio o giugno. Sarei felice di venderlo al Milan, l’importante però è che Galliani non faccia troppo il furbo, perché facendo cosi il furbo ha perso Dybala. Se non faceva il furbo, Dybala era suo”.

Chissà a quanti saranno fischiate le orecchie a sentire questa affermazione, tutta istinto, e chissà se a Galliani oltre a fischiargli le orecchie gli sarà fischiato qualcos’altro. Il vulcanico imprenditore ne lancia una delle sue, verrebbe da pensare a qualcuno, ma forse non è proprio cosi. Si sa quanto Dybala sia stato elogiato e seguito da Juve, Milan e Napoli nella scorsa stagione. Infatti, Zamparini a Radio Kiss Kiss ha parlato ancora di quello che secondo lui è il nuovo Messi: “Lui – riferito ad Aurelio De Laurentiis presidente del Napoli – mi aveva offerto 25-30 milioni più Jorginho, che con il fenomeno Benitez non giocava e ora è il più forte centrocampista del Napoli. E chi li fermava più Higuain e Dybala? Paulo, però, aveva già fatto tutto con la Juve tramite il suo agente”.

Il disaccordo con il Milan sembra cosa passata, stando a sentire il prosieguo dell’intervista rilasciata oggi a MilanNews: “Trenta milioni per Vazquez? Si, è su questa cifra qui, è normale visto il mercato, nel momento in cui il Milan sarà interessato me lo chiederà. In questo momento non l’hanno chiesto i rossoneri ma altre società. Però Galliani una volta mi ha detto che gli interessava ancora, tre o quattro mesi fa. Vediamo cosa accadrà. È chiaro che se volesse prenotarlo tra un po’ deve parlare con me e non sui giornali”.

Zamparini ha poi cosi concluso il suo intervento in merito: “Berlusconi vuole Vazquez? Stiamo cercando di trovare l’accordo per giugno. Data l’amicizia che c’è tra me e la società rossonera, sarei felice se finisse al Milan”. Insomma più chiaro di cosi si muore: la trattativa per Vazquez c’è, ma per portare a termine il trasferimento per giugno, Galliani dovrà fare meno il furbo, vedi il caso Dybala.

  •   
  •  
  •  
  •