Albiol: “Siamo soddisfatti della posizione in classifica”

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

albiol

Dopo la sconfitta del Napoli in casa della Juventus, la stragrande maggioranza degli italiani ha sicuramente pensato che il campionato è già deciso quest’anno. E’ vero, la Juventus ha ancora la Champions nei suoi pensieri, magari essa potrebbe toglierle energie preziose e farle perdere qualche punto in campionato, ma conosciamo la moltitudine delle risorse dei bianconeri e la sua forza, che l’anno prima hanno permesso di vincere campionato, Coppa Italia e di giocarsela in finale di Champions League. Non solo il popolo calcistico italiano, ma anche lo stesso Napoli forse se ne rende conto, come lo possono dimostrare le parole dette a Radio Kiss Kiss del difensore spagnolo Raul Albiol: ” La corsa scudetto? “Non dipende da noi al momento, possiamo solo cercare di vincere più partite possibile a cominciare da Palermo”. Non manca la diplomazia nella seconda parte della dichiarazione, ove però, non si può non dire che il difensore alzi leggermente le mani in un probabile non raggiungimento del titolo: “promettiamo di dare tutto in campo fino alla fine, non molleremo nulla e cercheremo di fare un grande regalo al popolo napoletano. Giochiamo sempre per vincere e ci proveremo anche domenica. Siamo in una fase del campionato in cui i punti contano tantissimo e noi dovremo cercare sempre il massimo risultato. Siamo soddisfatti della posizione in classifica, il secondo posto è un traguardo che ci consente l’ingresso in Champions ma cercheremo di fare sempre meglio.
Si può essere d’accordo sul fatto che il secondo posto sarebbe un gran bel risultato. In fondo, ad inizio stagione, il Napoli non era certamente indicato come l’anti-juve e i tifosi tributerebbero grandi onori a Sarri e ai suoi uomini se finirebbero la stagione nella posizione in cui si trovano ora. Però quel “secondo posto”, indicato come soddisfacente da Albiol, detto in un momento in cui il Napoli è ancora in piena lotta, stona un po’, fa pensare che il Napoli, a dieci giornate dalla fine, sia già pago di un obbiettivo che ancora non ha raggiunto e che voglia accontentarsi dove sta adesso. Ma occhio a rilassarsi troppo, la Roma sta lì all’erta in attesa di grasse dormite della squadra napoletana, e tutto fa supporre che la Roma non subirà contraccolpi psicologici dell’eliminazione dalla Champions. Stiamo attenti anche alla Juventus però, che per una volta potrebbe inciampare e scoprirsi vulnerabili, offrendo la possibilità di un decisivo sorpasso del Napoli.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Atalanta, Percassi: "Vittoria dedicata a Bergamo. Lamentele? Chi critica non è atalantino"
Tags: