Fiorentina, Vecino ci crede: “Siamo da secondo posto”

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

vecino
Manca ormai veramente poco alla decisiva sfida che vedrà la Fiorentina opporsi alla strepitosa Roma di Spalletti e l’uruguaiano Vecino suona la carica per i viola:

“Adesso hanno un altro allenatore e faranno qualcosa di diverso ma noi dovremo andare lì per fare il nostro gioco, per cercare di vincere”. Siamo tutti lì, in pochi punti, mancano ancora tante partite quindi possiamo anche arrivare secondi…”.

Queste le parole del calciatore della Fiorentina rilasciate a Sport Mediaset, dove oltre a non temere la Roma rilancia anche l’idea secondo posto, e cioè accesso diretto ai gironi di Champions League, senza dover fare i play off che come ben si sa sono deleteri per la preparazione della stagione.

Vecino rinvigorito dalla prestazione contro il Napoli

vecinoSicuramente la buona rpestazione contro il Napoli di Sarri che era considerato fino a una decina di gironi fa il favorito per lo scudetto, ha generato a Firenze una nuova linfa vitale, nonché un desiderio di mettersi in gioco sia da parte dei giocatoric he soprattutto da parte del coach Paulo Sousa, che in pochi anni è passato dalal guida della nazionale portoghese under 16 alla Fiorentina, e cioè a una squadra di primo rango in serie A

“La gara col Napoli ci ha lasciato molta fiducia perché abbiamo fatto un grandissimo primo tempo e meritavamo qualcosa di più. Siamo positivi per le prossime gare che saranno molto importanti. Siamo tutti lì, in pochi punti, mancano ancora tante partite quindi possiamo anche arrivare secondi. Noi tutti vogliamo arrivare in Champions, arriviamo da sette gare utili consecutive e vogliamo continuare così. Errori da non fare contro la Roma? All’andata abbiamo concesso qualche ripartenza a loro che hanno attaccanti velocissimi”.

Continua ancora il giocatore uruguaiano che sarà senza dubbio la principale spina nel fianco per la Roma di Spalletti, che ha abituato i suoi tifosi sia a soffrire che a gioire, mostrando un grande spirito di sacrificio e un grandissimo carattere.

Leggi anche:  Dybala si tuffa e cerca il rigore in Benevento-Juventus? La dura reazione di Ziliani su Twitter

Sfida epica Spalletti Sousa

paulo sousaRoma Fiorentina è anche la sfida tra il navigato maestro di tattica Spalletti e il rampante Paulo Sousa, tecnico giovane ma senza dubbio capace che ha dimostrato di sapersi mettere in gioco anche su grandi platee. Quello che stupisce di Paulo è la sua preparazione tecnico tattica, cosa che lo aveva contraddistinto anche come calciatore, vero playmaker e allenatore in campo.

  •   
  •  
  •  
  •