Frosinone-Fiorentina: la coreografia della Curva Nord (VIDEO)

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

frosi
Il Matusa si è vestito a festa per una delle partite che quest’anno ha permesso al pubblico ciociaro di vedere all’opera i club più titolati e storici del nostro calcio. La Fiorentina di Paulo Sosa era un crocevia fondamentale per il campionato dei giallazzurri che, reduci dalla drammatica sconfitta di Modena, patita per mano del Carpi, avevano l’obbligo di fare punti e non perdere ulteriore terreno dalla zona salvezza.

Il pubblico frusinate non si è fatto attendere, con la Curva Nord sugli scudi che ha offerto una bella coreografia, ricalcando lo spettacolo prodotto qualche anno fa in occasione della finale playoff di Lega Pro contro il Lecce. Uno spettacolo che ha coinvolto anche il resto dei presenti, con i Distinti che hanno spronato i ragazzi di Stellone alla discesa in campo delle formazioni e il tifo che ha tentato di spingere la palla in rete per tutti i novanta minuti.

Una sfida canora che si è protratta per tutto il match, con i 1.500 tifosi gigliati che non hanno smesso un attimo di sventolare le loro bandiere. In campo la gara è stata vibrante, tesa e con interventi quasi sempre al limite del regolamento. In diverse occasioni è parso di rivedere una sfida anni novanta, con contrasti duri, numerosi focolai di rissa in ogni zona del campo e parecchio occasioni da ambo i lati. Il gol non è tuttavia arrivato, soffocato da errori grossolani e da pali e traverse, grandissimi protagonisti della giornata odierna.

Uno 0-0 che non accontenta nessuna delle due squadre e lascia l’amaro in bocca ai tifosi come ai due tecnici. La Fiorentina, infatti, non riesce ad approfittare del pareggio maturato nell’anticipo di ieri tra Roma e Inter, mentre il Frosinone viene scavalcato dal Carpi che, sbancando il Bentegodi, condanna virtualmente l’Hellas Verona alla retrocessione e scavalca il Palermo ponendosi al quart’ultimo posto, che ora lo vedrebbe salva.

Nel prossimo turno i giallazzurri se la vedranno a Marassi contro il Genoa, in un’altra sfida dal sapore di finale. Ci vorrà una gara perfetta. I tifosi, come ampiamente dimostrato a Modena una settimana fa, sono pronti a farsi sentire e sicuramente raggiungeranno il capoluogo ligure numerosi.

 

  •   
  •  
  •  
  •