Inter, Icardi potrebbe fermarsi per un mese. E’ il momento di Jovetic…

Pubblicato il autore: Giuseppe Buonadonna Segui

icardi_chiasso_inter

Dopo la vittoria contro il Bologna, che ha portato l’Inter al raggiungimento della Fiorentina in classifica della Serie A, c’è una brutta notizia per Mancini che potrebbe compromettere il finake di stagione.
Sabato sera infatti, dopo appena sei minuti dall’inizio della gara, il capitano nerazzurro, Mauro Icardi è dovuto uscire dal campo per infortunio lasciando posto a Geoffrey Kondogbia. L’argentino, infortunatosi per il tentativo di insaccare la palla in rete dopo un tiro cross del compagno di squadra Eder, ha cercato di rientrare in campo, ma zoppicando vistosamente ha dovuto chiedere il cambio. I risultati delle analisi nel dopo gara sono una distorsione al ginocchio destro, che potrebbe tenerlo lontano dal campo addirittura per un mese.
“Grazie a tutti per i messaggi. Lunedi o Martedi faremo degli accertamenti con una risonanza ma non è niente di grave. L’importante è che abbiamo vinto una gara che non era per niente facile . Grandissimi tutti”. Cosi il capitano rassicura su Instagram intanto, i tifosi nerazzurri che sperano in un suo imminente ritorno in campo per centrare l’obiettivo del terzo posto, quindi un posto per la prossima Champions League.icjov
Mancini ora è in grossa difficoltà in quanto il numero 9 dell’Inter è l’unico attaccante in rosa a non avere un vero e proprio sostituto essendo i vari Eder, Ljajic e Jovetic più seconde punte. Il tecnico di Jesi, in occasione del match delicatissimo di sabato prossimo in chiave Champions contro la Roma, dovrà fare a meno, oltre che di Icardi, anche di Palacio; il Trenza, infatti, è stato ammonito contro il Bologna e nel prossimo turno dovrà scontare la squalifica essendo diffidato. Potrebbe rientrare però nella lista dei convocati Stevan Jovetic, il montenegrino che ha saltato le ultime partite per infortunio, potrebbe ritornare utile a Mancini in vista delle ultime partite del campionato, soprattutto nella prossima contro la Roma, dove con ogni probabilità, sarà l’unico attaccante a disposizione dell’allenatore oltre ad Eder e Ljajic. Tutti i tifosi nerazzurri sperano che il loro numero dieci ritorni ad essere decisivo come lo era stato ad inizio campionato, e che ritorni a segnare quei gol che avevano permesso all’Inter di restare in testa alla classifica per tutto il girone di andata.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Atalanta-Verona probabili formazioni: le ultimissime