Juve Sassuolo, un girone dopo: come è cambiata la squadra di Allegri

Pubblicato il autore: Giuseppe Buonadonna Segui

buffon-esulta-juventus-champions-league-settembre-2015-ifa

Tutto cambiò proprio nella gara di andata tra Sassuolo e Juventus, tutto cambiò proprio con quel gol di Sansone su punizione che aveva inflitto l’ennesima sconfitta dell’inizio di stagione bianconera. A termine di quella gara, Buffon e compagni si riunirono negli spogliatoi per dire cosa è che non andava e per caricarsi per cercar di cambiare il senso di un’annata iniziata di certo in maniera non positiva.
Arrivati alla gara di ritorno, quel discorso nel post-partita è servito, e non poco, perchè la Juventus di Massimiliano Allegri, in 18 partita, ne ha vinte 17 pareggiandone solo una con il Bologna, portandosi in testa alla classifica a tre punti dal Napoli secondo. Questa sera allo Juventus Stadium, i campioni d’Italia hanno la possibilità di vendicarsi contro il Sassuolo, che tanto male gli ha fatto all’andata, ma che nonostante tutto quella sconfitta gli è servita per tirarsi su e guadagnare posizioni in classifica.
Uno dei principali artefici di questa rimonta è soprattutto il capitano, Gianluigi Buffon, che proprio nella gara di questa sera ha la possibilità di batter il record di imbattibilità di un’altra leggenda come Zoff: al portierone della nazionale infatti, gli bastano 68 minuti senza subire gol per raggiungerlo, e a quel punto gli rimane da superare solamente il record assoluto che appartiene a Seba Rossi (929 minuti di imbattibilità) nella stagione 1993-1994 con la maglia del Milan. L’eventuale sorpasso a quest’ultimo però, verrà rimandato nella prossima partita, in occasione nel derby contro il Torino.
Per la Juventus in generale, siamo arrivati ad un punto importantissimo della stagione, non solo in chiave scudetto, in cui il distacco dal Napoli può essere rimarginato anche solo con una partita sbagliata, ma anche in Champions League, infatti mercoledi sera ci sara a Monaco, il match di ritorno degli ottavi di finale contro la squadra di Guardiola. Per passare il turno, gli uomini di Allegri dovranno obbligatoriamente vincere, o pareggiare con più di due gol, avendo pareggiato per 2 a 2 nella gara di andata; ma nonostante l’avvenire di questo importantissimo match, il tecnico toscano per la partita di stasera non rinuncerà ai suoi uomini migliori: in campo quindi Dybala e Mandzukic, che formeranno il reparto offensivo, ma anche Pogba, che non riposerà nemmeno questo turno di campionato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il procuratore Giovanni Branchini su Cutrone: "A Firenze lo stanno trattando male"