Lazio, Pioli a rischio esonero: pronti Oddo e Prandelli

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
pioli2E’ nuovamente a rischio il futuro di Stefano Pioli sulla panchina della Lazio. Dopo essere stato ad un passo dall’esonero lo scorso mese di dicembre il tecnico biancoceleste paga le ultime prestazioni deludenti prestazioni della squadra in campionato e la sua permanenza a Roma non è più così certa. A decidere il destino di Pioli saranno le due sfide di Europa League contro lo Sparta Praga. In caso di eliminazione dei biancocelesti dalla competizione europea il destino di Pioli sarà segnato e l’esonero arriverebbe come soluzione finale di questa crisi che ha colpito la stagione della Lazio. In casa biancoceleste, proprio alla luce di questa situazione di difficoltà che sta attraversando la squadra, ci si sta guardando attorno per individuare i profili maggiormente adatti per sostituire Pioli. Allo stato attuale i nomi più gettonati sono due con una terza figura un po più staccata. La prima soluzione porterebbe all’ex capitano della Lazio, Massimo Oddo, con una scelta ” romantica” della società che richiamerebbe a Roma uno degli ex calciatori più rappresentativi della Lazio. La seconda soluzione, invece, punterebbe maggiormente sull’esperienza  di un tecnico navigato quale è Cesare Prandelli.
La strada che porta a Massimo Oddo partirebbe già con i favori della piazza biancoceleste . I tifosi della Lazio appoggerebbero la scelta della società affidandosi ad un uomo che conoscono bene per i suoi trascorsi da calciatore con la maglia biancoceleste. Inoltre i rapporti tra Oddo e Lotito sono rimasti buoni. Ad aprire ad un passaggio alla Lazio è stato qualche giorno fa lo stesso Oddo.
Le dichiarazioni di Oddo.  ” E’ un po’ il sogno di qualsiasi allenatore. La Lazio è una squadra importante e blasonata e chiunque vorrebbe allenarla, non solo un suo ex giocatore e capitano come me. Ovviamente io ho giocato a Roma, ci ho vissuto e conosco bene l’ambiente biancoceleste. Sarebbe bellissimo”.
A rendere, però, complicato l’affare Oddo è l’attuale impiego dell’ex terzino destro a Pescara. L’altra formazione biancoceleste è impegnata nella bagarre play off nel campionato di serie B e difficilmente la società del Pescara sarà disposta a privarsi del proprio tecnico a campionato in corso. E così Lotito sta vagliando anche un’altra possibile soluzione. Quella di chiamare alla guida della Lazio l’ex tecnico della Nazionale italiana Cesare Prandelli. Le ultime esperienze dell’ex allenatore della Fiorentina non sono state esaltanti ma il suo curriculum rimane comunque di tutto rispetto. Su Prandelli, però, ci sarebbero da superare le possibili resistenze dei tifosi biancocelesti. Alcune stagione fa, infatti, Prandelli era già il tecnico della Roma prima che le note vicende familiari portassero lo stesso allenatore a decidere di non proseguire l’esperienza con i giallorossi.  Il terzo nome pensato da Lotito è quello di Cristian Brocchi. L’attuale tecnico della Primavera del Milan parte un po più staccato rispetto agli altri due ed anche con Brocchi la Lazio dovrebbe convincere il tecnico ad abbandonare l’attuale incarico per sposare invece il progetto biancoceleste. In tutti i casi la Lazio, nel caso in cui si dovesse arrivare alla rottura con Pioli, non è disposta a prendere un traghettatore per concludere la stagione ma dovrà scegliere un tecnico con il quale avviare sin da questo scorcio finale del campionato un’attenta programmazione per il futuro.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Atalanta, Percassi: "Vittoria dedicata a Bergamo. Lamentele? Chi critica non è atalantino"