Lazio Roma 2016, derby deserto e record negativo di presenze

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Lazio Roma 2016, derby deserto e record negativo di presenze

Lazio Roma 2016, in programma domenica 3 aprile alle 15:00 allo stadio Olimpico rischia di battere tutti i record negativi di presenze. Per la partita valida per la 31ª giornata di serie A, infatti, sono stati venduti appena 8000 biglietti, una cifra veramente esigua se si pensa alla capienza dell’Olimpico che supera i 70.000 posti. Per il momento si presume un afflusso di pubblico di poco superiore alle 20.000 presenze, se si contano anche gli abbonati biancocelesti che non mancheranno all’appuntamento. Nella partita di andata di quest’anno, a causa della protesta del tifo erano stati registrati circa 28.000 spettatori e per la gara di domenica prossima saranno ancora meno. I tifosi della Roma che hanno acquistato il biglietto sono poco più di 5000, mentre i rimanenti 3000 sono stati comperati dai tifosi della Lazio.

Lazio Roma 2016, derby deserto per la protesta delle curve

Le due tifoserie dello stadio Olimpico sono sul piede di guerra da quando è stata fatta la divisione e sono state innalzate le barriere sulle curve. Sono stati inoltre aumentati in maniera forse eccessiva i controlli per entrare allo stadio e lo sciopero del tifo si è fatto sentire sin da subito. La protesta non è ancora terminata a causa di questi provvedimenti di sicurezza giudicati eccessivi e troppo restrittivi. Lo storico derby capitolino rischia di essere quello con meno presenze di tutti tempi e gli ultras di Lazio e Roma domenica pomeriggio non saranno allo stadio. Il tira e molla con il prefetto Gabrielli è ancora in corso e nessuno si decide a fare il primo passo, tanto che le sue ultime dichiarazioni sono state: “Spero che i tifosi tornino allo stadio, soltanto così potremo capire se avranno i comportamenti giusti per eliminare le barriere”. Stando a quello che si legge sul Corriere dello Sport sia la curva Nord che la curva Sud non hanno nessuna intenzione di sottostare al ricatto e non accettano l’invasione dei luoghi sacri del tifo da parte di stewart e blocchi di cemento: piuttosto che vedersi privati della libertà di tifare come preferiscono scelgono di non tifare affatto boicottando lo stadio Olimpico. La protesta civile dei tifosi avrà come conseguenza degli introiti economici molto meno consistenti per entrambe le società e vedere ancora una volta lo stadio Olimpico deserto senza cori, striscioni e sfottò mette una grande tristezza a chiunque ami il calcio. Lazio Roma 2016 sarà seguita dalla maggior parte dei tifosi sui maxischermi allestiti nei locali di tutta la città.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,