Mihajlovic se ne andrà prima di fine stagione, ma dove?

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Mihajlovic se ne andrà prima di fine stagione, ma dove?

Sembra ormai certo l’addio del tecnico rossonero Sinisa Mihajlovic entro la fine della stagione e in molti si chiedono quale sarà la sua prossima destinazione. Il contratto di Mihajlovic scadrà nel 2017 e il tecnico nei giorni scorsi ha scherzato sul fatto che non se ne starà con le mani in mano e troverà una nuova sistemazione per non sentire la moglie brontolare. La conferma della panchina al Milan non ci sarà e il suo sostituto più probabile è Roberto Donadoni o in alternativa Eusebio Di Francesco, attualmente al Sassuolo. La stagione del Milan ha avuto un rendimento altalenante e negli ultimi anni si sono succeduti nel breve periodo tre allenatori: Allegri, nella stagione 2013/2014 dalla prima alla 19ª partita, Seedorf, nella stessa stagione dalla 20ª gara alla fine del campionato e Filippo Inzaghi nella stagione 2015-2016. Sinisa Mihajlovic è subentrato a Filippo Inzaghi il 16 giugno 2015 firmando un contratto biennale che sicuramente non verrà rinnovato.

Leggi anche:  Cabrini su Maradona: "Sarebbe ancora vivo se avesse giocato nella Juve. A Napoli amore malato"

Dove andrà Sinisa Mihajlovic?

Sinisa Mihajlovic potrebbe arrivare a fine stagione o essere esonerato prima, ipotesi più probabile. Gli ultimi risultati del Milan sono stati molto deludenti e la dirigenza è decisa a far prendere una svolta alla squadra rossonera che da anni non raggiunge più risultati apprezzabili. Sinisa Mihajlovic anche se non dovesse rimanere fino alla scadenza del suo contratto il 30 giugno 2017, non rimarrà certamente con le mani in mano. I possibili scenari dell’allenatore serbo sono all’estero in Cina o in Inghilterra, oppure alla Lazio, squadra nella quale ha giocato dal 1998 al 2004 collezionando 20 gol in 126 presenze.

Mihajlovic cambia squadra ogni anno, sarà il caratteraccio?

Dopo aver lasciato il calcio giocato nel 2006 Sinisa Mihajlovic ha iniziato la carriera da vice allenatore nell’ultima squadra con la quale ha giocato, l’Inter, alla quale è passato dopo la Lazio dal 2004 al 2006 facendo 5 gol in 25 partite. Dal 2008 al 2011 ha allenato tre squadre in tre anni: Bologna, Catania e Fiorentina. In seguito è passato alla nazionale serba dal 2012 al 2013 e la stagione successiva, il 20 novembre 2013 si è seduto sulla panchina della Sampdoria dove è rimasto fino al 1 giugno 2015. Il 4 giugno 2015 Sinisa Mihajlovic ha ricevuto il premio come miglior allenatore dell’anno e il 16 giugno è subentrato ha preso il posto di Filippo Inzaghi sulla panchina del Milan. Forse finirà la stagione, forse no, ma una cosa è certa : la sua carriera nel Milan è giunta al capolinea perché alla dirigenza non basta il sesto posto e la finale di coppa Italia conquistata a fatica.

  •   
  •  
  •  
  •