Napoli, Reina: “Finirò qui la carriera, ma prima voglio lo Scudetto”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

reina

Reina è diventato, sin dalla sua prima stagione ai piedi del Vesuvio due anni fa, un idolo incontrastato della tifoseria partenopea: grandi prestazioni in campo, carattere, leadership e senso di appartenenza sono le qualità che la torcida azzurra gli ha riconosciuto fin da subito e che hanno permesso al portiere spagnolo di guadagnarsi un posto nei cuori dei napoletani.
Questa sua tendenza a essere sempre di più il leader della squadra combacia perfettamente con le parole che Reina ha rilasciato al Corriere dello Sport, durante un’intervista: “Io credo, spero, anzi ne sono quasi certo, che la mia carriera finirà qua, e lo dico anche in presenza dei dati anagrafici. Ma prima che ciò accada, dovrò vincere lo Scudetto con questa maglia e per questa gente. Sarebbe il nostro orgoglio. Non oso immaginare. Perché potrebbe succedere di tutto, magari erutta di nuovo il VesuvioHo sentito l’affetto di Napoli e ciò è accaduto dal primo giorno. E’ stata empatia allo stato puro, immediata. Io adoro Napoli”.

Immancabili le dichiarazioni sui rivali di sempre, la Juventus, e su quel tweet di gioia per il gol del suo ex compagno Thiago Alcantara che ha scatenato le ire dei tifosi bianconeri: “Siamo diversi dalla Juventus, loro non subiscono quasi nulla, però noi magari offriamo uno spettacolo che appaga di più. Io sono sempre stato tifoso delle squadre per cui ho giocato: un anno fa esultavo quando il Napoli segnava, oggi lo faccio per il Bayern. Sono semplicemente amico dei miei amici”.

Reina reputa Higuain “tra i primi cinque al mondo, e ce lo godiamo” e ha speso belle parole anche per Benitez, ex allenatore non proprio amato dai tifosi napoletani: “Mi ha insegnato tanto e mi ha voluto a Liverpool e a Napoli, due esperienze meravigliose. E’ una persona straordinaria”. In molti pronosticano e auspicano un futuro per Reina anche da dirigente, forse proprio come allenatore: “La panchina azzurra è di Sarri, uno come lui me lo tengo stretto qui a lungo“. Parole come sempre d’amore per Napoli, i suoi compagni e il suo allenatore, a conferma del fatto che il suo legame con la terra partenopea è ormai più che solido.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Asta di riparazione Fantacalcio, i giocatori da acquistare nelle vostre leghe: ecco i consigliati!