Rinnovo Sarri, il Milan resta in agguato

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

sarri-21

RINNOVO SARRI. Il rinnovo di Maurizio Sarri, legato al Napoli da un contratto in scadenza quest’anno ma con opzione per altri quattro, non è una priorità in questo momento della stagione per il presidente De Laurentiis.
Lo scorso 26 febbraio lo stesso presidente ha tenuto a fare chiarezza sulla situazione: “Sarri ha un contratto di un anno con me, con quattro opzioni per gli anni successivi. Sta unilateralmente a me, entro un determinato mese di ciascun anno solare, poter esercitare l’opzione e confermargli il contratto a compensi predeterminati. Il diritto di opzione va esercitato entro e non oltre il termine X, non mi ricordo se è il 31 marzo, il 30 aprile o il 15 maggio, non ricordo“. La prima scadenza per esercitare il diritto di opzione è in realtà fissata per il 30 aprile.
L’agente di Sarri, l’avvocato Pellegrino, ha ribadito in questi giorni che le attenzioni del mister sono tutte concentrate sul duello scudetto con la Juventus e che il suo assistito non è influenzato in questo momento da qualsiasi voce sul suo futuro: la dirigenza del Milan ha infatti messo gli occhi sul tecnico toscano, alla sua seconda stagione in Serie A, e lo sta valutando come il perfetto sostituto di Mihajlovic, dato ormai in partenza a fine stagione. La prima opzione per la società di Berlusconi resta comunque Eusebio Di Francesco, che con il Sassuolo si sta abituando a dare dei dispiaceri al Milan ogni qualvolta le due squadre si incontrano in campionato: il presidente Squinzi è però determinato a fare di tutto per trattenere il suo allenatore ed è proprio per questo motivo che il profilo di Sarri si sta facendo strada nella mente dei dirigenti rossoneri.
La sensazione però è che il Napoli sia convinto e determinato a continuare con Sarri anche per le prossime stagioni: il tecnico era di fatto un’incognita quest’estate, avendo disputato soltanto un campionato di Serie A con l’Empoli in cui ha dato ai toscani un gioco e un’identità ben precisa. Dopo alcune partite di assestamento l’impatto con Napoli è stato devastante per il tecnico di Bagnoli, che ha portato la squadra partenopea a lottare seriamente per lo scudetto come non accadeva da anni.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sampdoria, D’Aversa: “Ottime prestazione, ma dobbiamo ragionare sugli errori commessi”