Scontro Eto’o Ferrero: “Se non pagate denuncio tutto”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Eto'o

ETO’O FERRERO. Fulmine a ciel sereno in casa Sampdoria: si è acceso improvvisamente lo scontro tra Samuel Eto’o e l’attuale presidente blucerchiato Massimo Ferrero, a conferma del fatto che i rapporti tra i due non siano rimasti proprio idilliaci dopo la separazione.
L’accaduto viene riportato da Il Secolo XIX, che spiega come ieri sera lo stesso attaccante camerunense, telefonando intorno alle ore 22 proprio alla redazione del giornale genovese, abbia detto queste parole: “Vi ho chiamato stasera perchè devo denunciare una situazione antipatica che riguarda il mio rapporto con la Sampdoria. Tra me e il club c’è attualmente una situazione molto scomoda e chiamo per annunciare che tra poche ore stabilirò una conferenza stampa che forse non farà piacere ai tifosi doriani ma che è doverosa. Sono sempre stato un galantuomo con la Samp e sono stato trattato da tale, ma ora c’è una grave inadempienza visto che sono nove mesi che aspetto e ho perso la pazienza…”

“Annuncerò cosa riguarda questa inadempienza tra poche ore, c’erano altri accordi. Non mi piace parlarne sui giornali ma ora è necessario visto che sono due settimane che non riesco più ad avere contatti con i dirigenti della Sampdoria”.

Stando a quanto trapela dall’entourage di Eto’o, il problema di fondo sarebbe il mancato versamento di una buonuscita stabilita a giugno 2015, nel momento del passaggio di Eto’o ai turchi dell’Antalyaspor. Oltre all’aspetto strettamente economico però, farebbe parte del problema anche la vicenda legata al ventenne camerunense Fabrice Olinga, fortemente voluto proprio da Eto’o a Genova e ora finito in Belgio, precisamente al Mouscron. E le parole di Eto’o lo confermano: “Certo, parlerò anche di Olinga“.

Parole che stridono con le dichiarazioni di un mese fa, che reputavano Ferrero come il miglior presidente: “No, la domanda che mi era stata fatta era su chi fosse il presidente più simpatico, e allora ho risposto Ferrero. Con lui mi sono trovato benissimo ma è da 9 mesi che aspetto che mantenga la parola data”.

Dal canto suo l’avvocato Antonio Romei, braccio destro di Ferrero, non si dichiara preoccupato per la questione: “Il contratto con Eto’o è stato risolto senza problemi, ho tutta la documentazione, semmai è la Samp ad averci rimesso 100mila euro pagati all’Everton per permettere a Eto’o di venire a Genova sei mesi prima. Non so perchè abbia detto queste cose, era lui che aveva fretta di andare in Turchia.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Torino, "quarto d'ora granata" sostituisca "quarto d'ora da stupidi"