Serie A: moviola 31esima giornata. Regolare il gol del Torino, ma dubbi sul secondo gol di Higuain

Pubblicato il autore: Giuseppe Buonadonna Segui

moviola_1068670sportal_news

TORINO – JUVENTUS 1-4 arbitro Rizzoli di Bologna: derby non facile da gestire per uno dei migliori arbitri italiani. Primo tempo diretto bene, con l’arbitro che ha mostrato ai giocatori ben 5 cartellini gialli (tutti giusti); nella ripresa però Rizzoli sbaglia più volte. C’era il rigore per il Torino ben visto da Rizzoli, ma manca la doppia ammonizione ad Alex Sandro, giusto invece il giallo per Bonucci per le proteste plateali. Poco dopo annullato per fuorigioco, che non c’era, il gol del 2 a 2 di Maxi Lopez tenuto in gioco da Cuadrado. Il direttore di gara sbaglia anche nel non espellere Bonucci per un brutto fallo a centrocampo, e Glik per un fallo su Cuadrado. Giusta invece l’espulsione di Khedira che protesta vistosamente a pochi metri da Rizzoli.

ROMA – INTER 1-1 arbitro Orsato di Schio: giusto annullare il gol di Salah nel primo tempo, partito oltre la linea difensiva nerazzurra. Mancano due gialli a Naingollan e Pjanic, corretto invece quello mostrato a Medel per un calcio in faccia allo stesso bosniaco, anche se quest’ultimo era partito da una posizione di fuorigioco non segnalato quindi l’azione andava fermata prima. Miranda colpisce di mano un colpo di testa di Dzeko: era rigore, ma difficilissimo da vedere, infatti nessun giocatore della Roma ha protesta al momento del contatto.

Leggi anche:  Designazioni arbitrali Serie A - 10° Giornata

MILAN – LAZIO 1-1 arbitro Tagliavento di Terni: due gli episodi dubbi nel match, entrambi nella ripresa: Parolo a gamba tesa tocca Montolivo, il direttore di gara concede una punizione dal limite, ma il capitano rossonero era all’interno dell’area quindi era rigore. Dubbio anche un fallo di mano di Zapata nell’area del Milan, ma il braccio sembrava attaccato al corpo. Giusto invece il cartellino rosso per Lulic.

ATALANTA – BOLOGNA 2-0 arbitro Giacomelli di Trieste: partito bene, l’arbitro si perde nel finale: era da annullare il 2 a 0 bergamasco viziato da un fallo di Pinilla ad inizio azione, cosi come non c’era il rigore per i padroni di casa: Gastaldello tocca la palla. Poi il difensore del Bologna verrà ammonito, e dopo espulso per un fallo su Gomez.

Leggi anche:  Calciomercato, Atletico M. su Milik: il polacco lascerà Napoli

FROSINONE – FIORENTINA 0-0 arbitro Valeri di Roma: male anche Valeri in questa giornata non positiva per gli arbitri; manca infatti un rigore per parte: per i padroni di casa nel contatto tra Ciofani e Gonzalo Rodriguez, per la squadra si Sousa, quando Blanchard colpisce con una manata Kalinic, in questo caso c’era rigore ed espulsione per il difensore.

NAPOLI – GENOA 3-1 arbitro Gervasoni di Mantova: resta un dubbio nel gol del 2-1 di Higuain, quando ad inizio azione Koulibaly commette fallo su Cerci. Regolare il primo gol dell’argentino, da annullare invece il 3 – 1 di El Kaddouri viziato da un fuorigioco di Gabbiadini.

SAMPDORIA – CHIEVO 0-1 arbitro Pairetto di Nichelino: giusto il rigore per il Chievo quando Fernando commette fallo su Pepe. Ce ne era un altro per gli ospiti per un contatto in area tra Silvestre e Spolli. A rischio prova-tv Fernando che commette fallo a palla lontana su Cesar.

Leggi anche:  Gollini, il portiere assicura su Instagram: "È stata solo una grande botta. A lavoro per ritornare più forte"

SASSUOLO – UDINESE 1-1 arbitro Di Bello di Brindisi: il vantaggio dell’Udinese è viziato da un fallo a centrocampo di Armero su Politano. Per il resto buona la direzione di Di Bello.

VERONA – CARPI 1-2 arbitro Russo di Nola: tranquillo il match che vale la salvezza delle due squadre, corretti i due cartellini gialli mostrati a Rebic che commette due falli da ammonizione su Crimi.

EMPOLI – PALERMO 0-0 arbitro Massa di Imperia: anche questo match facile da gestire per Massa che non sbaglia nel mostrare i cartellini e non sbaglia nei fuorigioco.

  •   
  •  
  •  
  •