Serie A, Inter: addio Mancini, pronto De Boer!

Pubblicato il autore: Fabrizio Caminiti Segui

mancini-deboer
Addio imminente di Mancini. Pochi dubbi e molte indiscrezioni sul futuro del tecnico via dall’Inter e dalla Serie A. Il tecnico jesino sembra sempre più intenzionato a dire addio alla società nerazzurra a fine campionato per motivi personali oltre che tecnici. Poco feeling con la squadra ma soprattutto con la dirigenza che sembra essere intenzionata a cambiare condottiero per la prossima stagione. Le parole post JuventusInter di  serie A pronunciate dal D.s. Ausilio in conferenza stampa, dove esortava senza mezze misure i giocatori ad uscire gli attributi non sono state digerite dal tecnico. La disputa dentro e fuori campo avuta con Sarri ha scatenato polveroni mediatici che però non hanno sortito l’effetto destabilizzante verso i partenopei. Il Mancio le ha provate tutte; dall’acquisto di gente come Ljajic, Perisic, lo strapagato Kondogbia e l’ossessione Melo dalla difesa a tre ai continui cambi di modulo. Se i famosi “1-0” giustificavano le continue scelte avventate del tecnico, adesso sembra essere svanita la fortuna ma anche il polso della situazione.

Mancini è stressato e non sembra volerlo nascondere, ma a differenza dei precedenti avvicendamenti in panchina quello che si sta andando a concretizzare a fine stagione sarà una rescissione consensuale. Si, perché Mancini resta sempre un tecnico amato dal popolo interista, ma soprattutto da Thohir su cui ha avuto un forte ascendente per farsi comprare questo mondo e quell’altro. Mancini è sempre più diretto verso la panchina della Nazionale azzurra lasciata libera da Antonio Conte, fresco di pre-accordo con il Chelsea per il prossimo anno. E l’Inter chi la guiderà? Si fanno parecchi nomi prematuri; da Montella al sogno Mourinho a Klopp. Ma la scelta di Thohir sembra essere dirottata verso un olandese con tutte le carte in regola per sfondare: Frank De Boer. Allenatore dell’Ajax dal 2010, vincendo 4 campionati olandesi e una Supercoppa d’Olanda. Phisyque du role da grande squadra e ottimo condottiero per cercare di innestare alla squadra la mentalità vincente.

La scelta dell’olandese non si fonda solamente sulla tenacia del tecnico ma soprattutto sugli uomini che la rosa dell’Inter mette a disposizione. Il 4-2 fantasia potrebbe essere una soluzione data l’abbondanza di trequartisti e ali in rosa, ma anche la presenza di Kondogbia sarebbe finalmente valorizzata, con un tecnico che gli chiederà esclusivamente compiti di copertura e ripartenza senza impostare il gioco. L’acquisto in anticipo di Banega sarebbe ideale per dare geometrie. De Boer è il futuro, negli schemi calcistici moderni e potrebbe esserlo anche per i nerazzurri.

  •   
  •  
  •  
  •