Torino-Lazio, Pioli: “Abbiamo ancora obiettivi da raggiungere”

Pubblicato il autore: Linda Borgioni Segui

Pioli
Domenica 6 marzo 2016, nell’anticipo delle ore 12.30, la Lazio affronta il Torino con l’obiettivo di salvare la faccia. Già perché in campionato i biancocelesti stanno rimediando solo figuracce e per finire la stagione quantomeno nel lato sinistro della classifica serve tornare a vincere. Ne è consapevole Stefano Pioli, al quale viene chiesto in conferenza stampa come farà la sua Lazio a salvare la dignità in campionato, a partire dalla sfida di Torino: “Perché non dobbiamo smettere di combattere, di credere nelle nostre qualità e di poter vincere tante partite”. Pioli chiarisce poi quale è stato il problema della Lazio: “E’ stato il mese di novembre e il fatto di non essere riusciti a concretizzare il volume di gioco. Ci hanno penalizzato le due aree di rigore, quella offensiva e quella difensiva, che sono quelle che poi determinano i risultati”. Poi il tecnico continua così: “Da qui alla fine della stagione voglio il massimo, voglio vedere il giusto spirito, una squadra che gioca ogni partita per vincere. Sto motivando i miei giocatori, non ci sto parlando molto, sono importanti i loro atteggiamenti. Vedo volontà e grande impegno per far diventare positiva la stagione. Lo vedo da come si muovono in campo e anche dall’atteggiamento che hanno nello spogliatoio”.

A Pioli viene chiesto di Morrison, è migliorato?“Ha qualche chance in più, è cambiato il suo atteggiamento e la sua mentalità, ma come lui ce ne sono tanti”. Da qui al termine della stagione si vedranno volti nuovi? “Questo discorso non lo accetto e non lo capisco, io faccio giocare la migliore squadra possibile. Abbiamo l’obiettivo di migliorare la classifica e di andare avanti in Europa. Giocheranno i calciatori più motivati, poi se saranno quelli che hanno giocato poco fino a questo momento dipenderà anche da loro. Io faccio le scelte a seconda di quello che vedo in settimana”. Al tecnico biancoceleste viene domandato se è più deluso lui dalla Lazio o se è la Lazio che deve essere delusa da lui: “Credo che stiamo tirando le somme troppo in anticipo, parliamo del futuro troppo presto. Ci vuole attenzione, abbiamo ancora obiettivi che si possono raggiungere. Poi alla fine ognuno tirerà le somme”, risponde Pioli. Al mister parmense viene ricordato che Allegri l’ha votato come miglior allenatore: “Mi è stata riferita questa cosa, si vede che Allegri è uno che capisce (ride, ndr). Voterò lui, mi fa piacere avere la stima dei colleghi. Ma se avessi vinto la Coppa Italia, avrei ricevuto sicuramente qualche voto in più”.

Giovedì prossimo la Lazio sarà impegnata negli ottavi di finale di Europa League, questo farà fare calcoli in merito alla formazione? “L’aspetto più importante è quello mentale. Faremmo un grande errore a pensare solo a giovedì. Solamente per alcune situazioni individuali penserò alla partita di Praga, per il resto sarà la migliore formazione possibile”. Infine, a Pioli viene chiesto cosa chiederà al Presidente Lotito al termine della stagione: “In questo momento non sto pensando a quello che dirò al presidente e a quello che sarà la prossima stagione. Chiedo il massimo per salvare la stagione attuale, non posso pensare al futuro, ma solo al presente. Abbiamo ancora la possibilità per salvare questa stagione. Per quanto riguarda i comunciati penso che sia giusto gestire in questo modo la situazione”, conclude Stefano Pioli.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lazio, Inzaghi in conferenza: "Squadra tosta, ma pensiamo a vincere"