Totti tra rinnovo e bebè

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla Segui

Ilary Blasi e Francesco Totti

E’ sempre più vicina la fumata bianca per il rinnovo del contratto di Francesco Totti. Dopo tutte le polemiche divampate nelle settimane scorse finalmente sembrerebbe esserci il più classico dei lieto fine in questa vicenda che sta tenendo sempre più sulle spine tutti i tifosi della Roma. Tutto era iniziato al termine della gara di andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Real Madrid, dove il capitano è entrato negli ultimi minuti sul risultato di due a zero per gli spagnoli. Nel fine partita Totti si era lasciato scappare qualche commento a microfoni spenti dove ironizzava sul fatto di essere ormai ai margini della squadra. Concetto ripreso poi in una intervista al Tg1 dove chiedeva maggior rispetto e chiarezza. Un’autentica bombe che deflagrò poi in un acceso scontro verbale con il tecnico Spalletti, che lo mandò via dal ritiro escludendolo di fatto dalla gara contro il Palermo. Apriti cielo. Immediatamente tifosi ed opinione pubblica si schierano a fianco del capitano, con la situazione che la settimana dopo torna nei ranghi, con la schiarita tra il giocatore e il suo mister. Ma i nodi sul futuro rimanevano e così si è reso necessario l’arrivo del Presidente Pallotta dagli States, che si è intrattenuto una mezz’oretta con Totti rassicurandolo riguardo il suo futuro.

Un altro anno poi dirigente

Alla fine l’accordo è raggiunto, anche se manca il nero su bianco. Francesco Totti continuerà ad essere un calciatore della Roma anche nella prossima stagione, per poi iniziare una nuova avventura nelle vesti dirigenziali del club con cui ha sempre giocato e mai lasciato. Nelle idee di Pallotta il prossimo anno dovrebbe essere quello di un continuo e lungo omaggio al capitano, una sorta di lungo addio spettacolare. Una celebrazione lunga dieci mesi in pratica, dove unire il riconoscimento del giocatore al business che se ne può ricavare. Se tutti naturalmente sono felicissimi che il prossimo anno Totti continui nella sua carriera calcistica non sono in pochi invece che hanno storto il naso sul come. C’è il rischio infatti che possa fare la fine di Buffalo Bill, trasformato in mero fenomeno di spettacolo con un comico o dj qualsiasi da chiamare per animare una festa di 18 anni Roma oppure un compleanno per bambini. Un concetto questo più americano e che poco si concilierebbe per un campione che ancora si sente di poter dare tanto alla sua squadra, non solo in termini di rientro economico. In più c’è un altro aspetto che non va tralsciato. Come noto Totti è appena diventato di nuovo papà con la moglie Ilary Blasi che, qualche mese fa quando annunciò l’abbandono della conduzione della trasmissione Le Iene per dedicarsi a tempo pieno alla famiglia, si lasciò sfuggire l’ipotesi che anche il marito potesso optare per questa decisione. Ma tutta la voglia di giocare ancora del capitano farebbe pensare esattamente il contrario. In più c’è un’ultima considerazione da fare. Con Spalletti il numero dieci giallorosso sente che la sua Roma può tornare ad essere competitiva e quindi perchè magari non togliersi la soddisfazione di appendere le scarpette al chiodo la prossima stagione da vincitore magari di qualche trofeo. Sarebbe n giusto merito ad una carriera che comunque non ha bisogno di ulteriori gratificazioni per essere definita straordinaria.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus-Dybala: "É anche superfluo parlare di contratti per questa persona". La Joya è finita