“Un giorno all’improvviso” il San Paolo tornò a cantare

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Napoli

“Un giorno all’improvviso” il San Paolo tornò a cantare dopo settimane di bocconi amare e di cocenti delusioni. Era passato un mese esatto dall’ultima volta che il Napoli portò a casa i tre punti: era il 7 febbraio ed un rigore del solito Higuain piegala la stoica resistenza del Carpi in una domenica da “radiolina alla mano”, in attesa di sapere il risultato della Juventus impegnata sul campo del Frosinone.
Da quel momento sono arrivate 2 sconfitte e 3 pareggi: la sconfitta dello Juventus Stadium sembrò aver dato inizio ad una sorta di maledizione, dato che dopo quella maledetta deviazione di Zaza che piegò gli azzurri nel finale arrivarono un’altra sconfitta sul campo del Villarreal e 3 pareggi consecutivi contro Milan, di nuovo Villarreal e Fiorentina. Un febbraio terribile che ha allontanato gli azzurri dalla vetta, ora riconquistata in attesa che la Juventus scenda in campo contro l’Atalanta, e che ha sancito la loro eliminazione dall’Europa League per mano degli spagnoli.
Il San Paolo ieri si è riempito di 40mila anime per incitare i propri campioni a tornare a quella vittoria che mancava da troppo tempo: i fantasmi si sono ripresentati dopo appena 60 secondi, quando Rigoni ha sfruttato al meglio un clamoroso regalo firmato Chiriches e Reina. Il Napoli però non si è scomposto ed ha cominciato a macinare gioco fino a mettere a segno 3 reti con Higuain, Chiriches e Callejon. I fantasmi del passato sono stati presto allontanati dalla forza dirompente del Napoli, che ieri ha messo in campo una prestazione “vecchio stampo” fatta di possesso palla, intensità e innumerevoli occasioni da gol.
A fine gara i tifosi hanno quindi potuto cantare l’inno che è diventata la colonna sonora di questa stagione azzurra, quando mancano 10 partite alla fine di un campionato che, qualunque sarà l’esito, ha regalato grandissime soddisfazioni a tutti i sostenitori partenopei.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Fiorentina Benevento: al 'Franchi' secondo esordio sulla panchina viola per Cesare Prandelli
Tags: