Berlusconi sbotta e Mihajlovic potrebbe non arrivare alla finale di Coppa Italia

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

berlusconi sbottaBerlusconi sbotta, probabilmente per l’ennesima volta contro un Milan che proprio non va e che racconta in campo tutta la sua crisi, una crisi che porta purtroppo il nome di Sinisa Mihajlovic, sicuramente il meno colpevole di una gestione societaria da incubo ma il primo che potrebbe lasciare la nave.
Da giocare c’è la finale di Coppa Italia, una coppa apparentemente priva di significato ma che donerebbe nuova linfa vitale per una squadra e per dei giocatori che non vincono da troppo tempo e che si sono forse abituati con tremenda apatia alla metà della classifica, con qualche spunto europeo di tanto in tanto.
Crisi nera dunque, anzi rossonera visto che a viverla è il Milan di Silvio Berlusconi, personaggio che ha sempre preferito il bel gioco (e le belle donne) ai risultati, e che quindi è stufo di vedere una squadra priva di gioco, carisma e identità.
A farne le spese, come sempre in questi casi, non sono i giocatori leziosi, a volte indisponenti, vedi il caso Menez, e senza spina dorsale, vedi il caso Balotelli, giocatori cioè che potrebbero far fare il salto di qualità al Milan ma che non hanno alcuna voglia di mettersi né in gioco né in mostra, forse appagati dalla loro carriera che però non è mai sbocciata.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Empoli Bologna: diretta tv e streaming DAZN o Sky?

Crisi Milan: Berlusconi sbotta

berlusconi sbottaMilan Inter non si salva nessuno, è il caso veramente di dirlo visto il trend altamente negativo che hanno iniziato sia la squadra di Thohir che quella del duo Galliani-Barbara Berlusconi, che non sono riusciti neanche lontanamente a risollevare le sorti di un club che fino a pochi anni fa sedeva sul tetto d’Europa, guardando dall’alto in basso persino il dream team del Real Madrid, formato da giocatori del calibro di Ronaldo, Zidane e Casillas.
Lontani i tempi in cui kakà e Shevchenko stupivano il mondo con giocate di grande calcio, cose impossibili da vedere se in campo ci sono Menez e Balotelli, che pur avendo i numeri non hanno nemmeno lontanamente la professionalità dei due campioni sopra menzionati.

Crisi Milan: Berlusconi sbotta, neanche la Coppa potrebbe salvare Mihajlovic

crisi milanMa c’è davvero tutto che non va nel Milan targano Mihajlovic? Evidentemente no visto che qualche risultato è stato ottenuto, primo su tutti la vittoria nel derby, di cui si parlerà per anni, anche perché l’allievo Mihajlovic ha superato il maestro Mancini, e soprattutto la finale di Coppa Italia, che potrebbe regalare a Milano un grande successo contro i rivali della Juventus. La vittoria della Coppa, oltre a essere un nuovo trofeo da esibire in bacheca, rappresenta anche l’accesso diretto all’Europa League, una Coppa minore si ma che da diritto a discreti guadagni derivati dai diritti televisivi, cosa che darebbe senza dubbio ossigeno a una finanza, quella milanista, che ha seriamente bisogno di fondi.
Dov’è allora tutto questo fallimento? Sicuramente nel gioco e nei risultati, ma certamente non in Mihajlovic, che col capitale umano che ha a disposizione sta facendo anche miracoli, specialmente dal punto di vista economico vista la grande valorizzazione di Carlos Bacca e del giovanissimo Donnarumma, portiere che assicura alla nazionale italiana un altro Buffon per almeno 2 decenni.

  •   
  •  
  •  
  •