Crisi Lazio, Candreva ai tifosi: “Avete ragione, stagione ridicola”

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

crisi lazioRiprende il campionato e la crisi Lazio è più viva che mai in quanto la formazione romana è nuovamente chiamata a scendere in campo dopo le dure parole di Candreva ai tifosi, che ammette che lui e tutta la squadra hanno disputato una stagione ridicola, che ha raggiunto il suo apice la settimana scorsa con la batosta subita nel derby che è costata la panchina al tecnico Pioli che quest’anno si è letteralmente dimostrato non adatto a sostenere una situazione a tratti imbarazzante.
Simone Inzaghi non inizia quindi nel migliore dei modi la sua avventura su una panchina di serie A, poiché quella che eredità è una situazione drammatica con i tifosi che hanno assaltato i campi di allenamento è chiesto a dura voce un colloquio con la squadra, rea di essere stata ridicola contro la Roma, in un incontro molto sentito nella capitale che detta le sorti di una stagione.
I giocatori più rappresentativi della compagine bianco-azzurra Biglia, Candreva, Gentiletti, Marchetti, Parolo, Klose e Cataldi si sono esaminati faccia a faccia con i tifosi che hanno raggiunto la località di Norcia dove la Lazio era in allenamento.

Leggi anche:  Probabili formazioni Inter Bologna: esordio dal 1' per Dumfries?

“Avete ragione, abbiamo fatto una stagione ridicola”.

crisi lazioHa dichiarato Candreva, giocatore che ha dimostrato di essere sottotono in questo campionato forse per le voci di mercato che lo porterebbero altrove. Da queste parole si può ben capire la crisi Lazio, cioè disfatta senza appello di una squadra che non ha nulla ormai da chiedere in questo campionato e da giocatori che sono tutti pronti a partire per approdare in qualche società che abbia idee più chiare di quelle della Lazio di Lotito, che sembra essere solo un nodo di scambio tra una squadra alla’altra, un nodo che serve solo per valorizzare determinati giocatori in modo da venderli a prezzi più elevati. Non che si sia nulla di sbagliato in questo, anzi, ma una squadra di calcio non è solo un negozio di giocatori, ma anche per l’appunto una squadra, che nonostante un autofinanziamento o un guadagno deve anche portare risultati e attirare sponsorizzazioni, cosa che in questo momento la Lazio non sembra fare, al contrario di qualche anno fa, quando Lotito regalava alla Lazio trofei, anche se minori, e presentava un progetto medio alto che veniva seguito dai vari supporters e dai giocatori.

Leggi anche:  Verona-Roma, probabili formazioni: ritorna Zaniolo

Ora tutto è in mano di Simone Inzaghi, preso dai tifosi che si sono scontrati con la squadra come esempio di sacrificio e di professionalità, perché è questo quello che hanno chiesto i tifosi, la professionalità e l’impegno, cosa che sono mancati in questa stagione.

  •   
  •  
  •  
  •