Frosinone-Palermo 0-2, i commenti dei gialloblu

Pubblicato il autore: Giovanna Samanda Ricchiuti Segui

Frosinone-Palermo 0-2
Il Frosinone non è riuscito ad aggiudicarsi il match salvezza con il Palermo: i rosanero conquistano 3 punti importanti, grazie ai gol di Gilardino e Trajkovski, che permettono di superare i ciociari in classifica e di portarsi a pari punti con il Carpi che dovrà giocare domani con l’Empoli.

Al termine della partita, il mister del Frosinone, Stellone, è intervenuto in sala stampa e ha risposto alle domande dei giornalisti: “Nel primo tempo c’era timore per l’importanza della partita. Nel secondo tempo ci siamo scrollati di dosso un po’ di tensione e sono nate subito delle occasioni; abbiamo subito gol nel momento migliore. Il gol era da annullare perché c’era Gilardino in fuorigioco. Quello che ho detto ai ragazzi è di tenere la testa alta perché hanno dato tutto. Arrivavamo a questa partita con tanti problemi con squalifiche e infortuni, ma chi è sceso in campo ci ha provato fino alla fine e ha dato il massimo.”
Nonostante la sconfitta, per il tecnico la salvezza non è ancora del tutto perduta: “Ora abbiamo l’obbligo di crederci e di provarci, fino a quando la matematica non ci condanna. Siamo molto tristi perché i ragazzi hanno dato tutto oggi così come durante l’anno. Con una vittoria le probabilità di salvezza potevano essere maggiori.”

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

Un ringraziamento va soprattutto ai tifosi, protagonisti di un bel gesto a fine partita sostenendo la loro squadra ad alta voce: “Volevo ringraziare i tifosi. Oggi ho assistito a una cosa che in vent’anni da calciatore non mi è mai capitata. Hanno capito il momento, hanno capito che i ragazzi hanno dato tutto e hanno fatto a fine partita un qualcosa di incedibile. Mi sono commosso perché non è facile trovare tifoserie del genere.”

Per Ciofani, la permanenza in A dopo questa sconfitta diventa un’impresa ardua: ““Ora è difficile. Abbiamo perso uno scontro diretto e dunque è durissima. Dispiace perché abbiamo dato tutto e alla prima occasione il Palermo ci ha punito.” Non nasconde lo sconforto: “Siamo delusi, arrabbiati un mix di emozioni purtroppo non positive perché in diverse partite non meritavamo la sconfitta ma siamo stati condannati.” E anche lui, non può non parlare dei tifosi: “Un applauso a loro. Credo debbano far vedere quelle immagini a tutta l’Italia perché questi tifosi sono davvero grandi. In tante occasioni potevano criticarci ed invece sono rimasti a sostenerci”.

  •   
  •  
  •  
  •