Il Milan perde Bonaventura, out contro il Verona. Chance per Honda?

Pubblicato il autore: Davide Serioli Segui
Jack Bonaventura in azione

Jack Bonaventura in azione

Bruttissima notizia per il Milan di Mister Brocchi che perde uno dei suoi giocatori più rappresentativi per la sfida contro l’Hellas Verona a causa di un infortunio all’anca.
Sfida che appare tutt’altro che scontata dato che l’Hellas, ormai spensierato data la quasi certa retrocessione in B, potrebbe cercare di effettuare uno sgambetto alla squadra milanese, data la forma pessima mostrata durante il noiosissimo 0 – 0 con il Carpi.
Bonaventura era il candidato ideale a tornare ad occupare il ruolo di trequartista dopo l’orribile prestazione di Boateng nel medesimo ruolo.
Jack ha dimostrato più volte che la posizione di trequartista non è la migliore per esprimere le sue caratteristiche e qualità e infatti nella medesima posizione vi era stato il fallito esperimento di Boateng.
Nonostante ciò, il forte giocatore ex-Atalanta è stato costretto a fermarsi ai box a causa di un problema all’anca che lo costringerà a saltare almeno la trasferta di Verona.
Il comunicato ufficiale del club rossonero a proposito dell’infortunio di Bonaventura parla di “lesione all’ileopsoas della coscia destra” che potrà persino vederlo saltare il match contro il Frosinone del prossimo turno.
Questo tipo di infortunio non è il primo per Bonaventura poiché già a Febbraio era stato costretto a saltare la partita contro l’Udinese.

Il Milan deve riuscire a sovvertire l’andazzo delle ultime partite, dato che la prestazione contro il Carpi è stata sicuramente molto al di sotto delle possibilità della squadra, che è stata vista uscire da San Siro accompagnata dai fischi scroscianti dei tifosi rossoneri.
Questo stop improvviso costringe Mr. Brocchi ad effettuare delle scelte quasi obbligate considerando anche che Alex e Balotelli sono squalificati.
A questo punto bisogna capire chi nel 4 – 3 – 1 – 2 utilizzato da Brocchi possa ricoprire al meglio il ruolo del fantasista dietro le due punte che con tutta probabilità saranno Bacca e Menez. 
Come detto prima contro il Carpi era stato provato Kevin Prince Boateng in quel ruolo che ha pero deluso nella maniera più assoluta le aspettative nei suoi confronti.

Se in molti si erano chiesti il motivo del perché Mihajlovic non facesse giocare il ghanese, una risposta è stata sicuramente trovata nella sua partita contro il Carpi dove ha dimostrato di non essere più il Kevin Prince Boateng che tutti si ricordavano in quel di Milano.

A questo proposito si profila l’occasione perfetta per Keisuke Honda che dopo l’arrivo di Brocchi non ha più trovato spazio in campo, quando invece con Mihajlovic si era presentato come uno dei migliori della rosa.
Il giapponese nella prima parte di stagione era stato spesso beccato dal pubblico milanista che non apprezzava molto la lentezza nelle giocate del calciatore.
Col proseguo del campionato, Honda è riuscito ad inanellare delle ottime prestazioni, dimostrando di possedere qualità e tecnica non indifferenti, riuscendo ad essere anche apprezzato da quel pubblico che ad inizio stagione a volte lo criticava.
Ora con Brocchi la situazione è un po’ diversa, le idee dell’allenatore sembrano essere differenti da quelle di Mihajlovic ed è per questo motivo che il giocatore maglia numero 10 deve riuscire a dimostrare tutto il suo valore nella partita con l’Hellas. 

  •   
  •  
  •  
  •