Milan Inter: non si salva davvero nessuno

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

milan interMilan Inter allo sbando, le due squadre milanesi che hanno stupito il mondo del calcio negli ultimi 15 anni sono ormai cadute in rovina, tanto da non riuscirei ormai da diversi anni a qualificarsi per la competizione europea più prestigiosa, parliamo della Champions League, vinta dall’Inter di Mourinho nell’ormai lontano 2010 e rimasta lontana dalla Penisola da quella fatidica data.
Non si salva davvero nessuno, né nel Milan né tantomeno nell’Inter, che a differenza dei rosseneri ha allestito una squadra faraonica spendendo tantissimo denaro senza approdare a risultati apprezzabili, eccezion fatta per essere sopra il Milan in classifica, anche se nel derby è stata letteralmente surclassata dalla squadra di Mihajlovic. Magre consolazioni quindi per due formazioni che invece di lottare per il titolo lottano l’un l’altra per un posto ai preliminari di Europa League.
Forse un po più avvantaggiato il Milan, che almeno potrà giocarsi l’accesso diretto in Europa League contro la Juventus nella finale di Coppa Italia, cosa che potrebbe essere alla portata degli uomini di Mihajlovic, sperando che la squadra di Allegri non si impegni troppo però. Più sfortunata sicuramente l’Inter, che proprio ieri sera ha detto addio a qualsiasi sogno Champions e che si trova a combattere contro la sorprendente Fiorentina di Paulo Sousa per il quarto posto, che significherebbe gironi di Europa League.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Empoli Bologna: diretta tv e streaming DAZN o Sky?

Milan Inter: dall’altare alla polvere

milan interIl celebre poeta lombardo Alessandro Manzoni cantava per Napoleone i versi “due volte nella polvere, due volte sull’Altar”, per testimoniare come il condottiero francese sia stato due volte a terra per poi risalire per 2 volte al titolo imperiale, lo stesso si può dire per Milan e Inter, che dopo periodi nella polvere hanno saputo risalire la china e arrivare all’altare d’Europa, e cioè a vincere l’agognata Champion League, che fa gola a tutti i più grandi club d’Europa e di cui specialmente il Milan può vantare record eccezionali.
Purtroppo tra i versi e la realtà c’è di mezzo il tempo, un tempo che questa volta sembra essere lungo e insidioso, per varie ragioni, una su tutte il far play finanziario introdotto dall’Uefa, che potrebbe condannare le de squadre milanesi a non poter disputare le competizioni europee per problemi di bilancio, e come se ciò non bastasse entra in scena anche Tavecchio, con il blocco del mercato, che significherebbe il non poter aggiustare la squadra con entrate e cessioni, dovendosi affidare soltanto ai prodotti del vivaio, un vivaio che sta generando dei piccoli campioni per entrambe le squadre ma che certamente non permetterebbe alle due milanesi di potersela giocare alla pari con le strepitose Roma e Napoli e specialmente con la stratosferica Juventus, che in Italia non ha più rivali da anni e in Europa ha disputato una finale Champions l’anno scorso.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Empoli Bologna: diretta tv e streaming DAZN o Sky?

Milan Inter: nei ricordi di Ancelotti e Mourinho

ancelotti mourinhoPer ora, visto il disastroso campionato delle due squadre e lo scarso interesse che nutrono verso i giocatori più popolari e più forti che giocano in Europa, per le due milanesi non rimangono altro che i ricordi, legati a due grandissimi che hanno fatto senza dubbio la storia dei due club, parliamo di Ancelotti e Mourinho, due vere icone delle due sponde di Milano, che rievocano gli ultimi successi iridati di due squadre che hanno insegnato il calcio all’Europa e al Mondo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,