Roma Torino 2016: probabili formazioni, statistiche e precedenti

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

roma-torino-streaming

Le polemiche sul caso Spalletti – Totti stentano a chiudersi, nonostante il tecnico abbia voluto chiarire il pesante concetto che Totti non rappresenta l’intera rosa e che si può fare a meno di lui, infiammando di fatto gran parte della tifoseria giallorossa, che si dichiara vicina al Capitano e attacca striscioni contro Pallotta, fuori Trigoria. Asserito ciò, Spalletti rimetterà comunque Totti in panchina, con Dzeko a fargli compagnia; l’attaccante bosniaco potrebbe entrare a partita in corso, ma dovrà fare un ulteriore sforzo per convincere il tecnico toscano ad impiegarlo di più. La difesa ritorna quella normale: Florenzi basso, Manolas e Rudiger centrali e Digne, recuperato dopo la botta subita a Bergamo, sulla sinistra. Miralem Pjanic ha smaltito l’infortunio e dovrebbe esserci dall’inizio, sicura la presenza di Nainggolan e dubbio sulla scelta tra Keita e De Rossi: il centrocampista romano è andato al di sotto delle aspettative contro l’Atalanta, facendo così partire avvantaggiato il maliano alle preferenze dell’allenatore. Pochi dubbi sull’attacco: Spalletti vuole un’avanguardia veloce che non dia punti di riferimento, quindi sotto con il trio Salah – Perotti – El Shaarawy, che rimane la soluzione che promette più sicurezza in zona gol.
Ventura deve fare i conti con un’infermeria piena e con una formazione molto rimaneggiata, dove in panchina ci saranno presenti i primavera Edera e Candellone (entrambi attaccanti). La difesa è l’unico reparto a posto, con Moretti, Glik e Maksimovic, che dovrebbe sostituire Bovo, presenti. Il centrocampo deve soppesare l’assenza di Benassi e Acquah, al loro posto Obi e Gazzi dal primo minuto con Baselli a completare il centro e Gaston Silva e Bruno Peres posti sulle fasce. In attacco pesano le assenze di Immobile e di Maxi Lopez (quest’ultimo in preda ad una tonsillite), e perciò affianco a Belotti ci sarà Martinez.

Roma Torino: le formazioni:

Roma (4-3-3-:  Szczesny, Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne, Pjanic, Keita, Nainggolan, Perotti, Salah,El Shaarawy. (All. Spalletti)

Torino (3-5-2): Padelli, Moretti, Glik, Maksimovic, Gaston Silva, Obi, Gazzi, Baselli, Bruno Peres, Martinez, Belotti. (All. Ventura).

Statistiche e precedenti di Roma Torino:

Sulle 70 sfide tra Roma Torino, ben 44 sono le vittorie dei giallorossi, mentre il Toro ne ha vinte solo 13, che è lo stesso numero dei pareggi tra di loro. A far pendere di più l’ago della bilancia sulla Roma sono i dieci scontri casalinghi su undici vinti della squadra capitolina; l’ultima volta del Torino corsaro risale al 2007 (c’era per l’appunto Spalletti in panchina), che vinse 0-1 con una rete di Muzzi. Il pareggio non figura da più di vent’anni, con l’1-1 del 1995 (reti di Rizzitelli, che si trovava in sponda Toro e pareggio di Fonseca). Il tecnico Ventura ha ben poca fortuna contro la Roma: in 13 volte che l’ha incontrata solo una volta è riuscito a strapparle i tre punti, quando però era ancora al timone del Cagliari nella stagione ’98-99, da lì in poi ha accumulato solo 4 pareggi ed 8 sconfitte. L’ultimo confronto a casa della Roma risale alla stagione precedente, con ancora Garcia alla guida dei lupi, che finì con un netto 3-0 (Torosidis, Keita e Pjanic). Nella sfida di andata il match,in casa del Toro, il match finì 1-1 con le reti di Pjanic e Maxi Lopez.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,