Totti, Spalletti e Pallotta: adesso diteci la verità

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

totti-spalletti-roma_4rtu67y8g7zi13wmgdgd06zaa

Roma, tutti contro Totti: Pallotta, la Società e Spalletti.  Solo i tifosi sono rimasti al fianco del vecchio capitano. Vecchio si fa per dire, dopo quello che abbiamo visto ieri a Bergamo. Un ingresso in campo in grande stile, quello del più forte giocatore della storia della Roma, condito da un gol che potrebbe risultare molto importante nella lotta alla zona Champions. Non c’è che dire, Francesco è ancora Totti-gol.

Totti ancora una volta “salva” la Roma, così come ha fatto in oltre vent’anni di onorata militanza giallorossa. Ma poi, dopo l’ennesima prodezza del Capitano ferito, scoppia l’inferno. Si è parlato di un acceso diverbio a fine partita negli spogliatoi dell’Azzurri d’Italia, smentito comunque dal mister di Certaldo.

Spalletti che dice una cosa sacrosanta per spronare una squadra ridicola (“Sono dieci anni che fate figure di m..”), Totti che avrebbe risposto da par suo. Ma anche, dicitur, un pesantissimo “Giochi a carte fino alle due di notte”. Apriti cielo, è l’ennesimo duello da cavalleria rusticana tra l’improvvido allenatore e il troppo orgoglioso Capitano.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: van de Beek arriva ad una sola condizione, Inzaghi incontra un suo pupillo...

Spalletti, ancora carico di adrenalina, va poi in conferenza stampa e risponde acido su Totti.

Non c’è che dire, siamo arrivati al momento del redde rationem, come direbbero i latini: il rendiconto finale, tra Totti e Spalletti. Che adesso devono dirci la verità.

Una verità che avrebbe dovuto dirci, da subito, anche James Pallotta. Che si fa con Totti? Si annuncia ufficialmente che la società non è intenzionata a rinnovargli il contratto o si cede alle pressioni della piazza e, anche in segno di doverosa riconoscenza verso l’amato campione, lo si premia con un’altra stagione nella Roma?

Pallotta ha deciso di non fare né l’una ne l’altra cosa, lasciando intuire, perdendosi dietro a mezze frasi e mezze verità, mantenendosi sul piano di una vaghezza che fa solo male alla Roma.

Perché intanto le voci sono aumentate. E con esse il malcontento di Totti, che, a volte, più che amare la Roma ama se stesso. Tratto della personalità molto frequente, in un campione. Ma anche un grosso errore.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: van de Beek arriva ad una sola condizione, Inzaghi incontra un suo pupillo...

Ma la sensazione è quella che la Roma abbia iniziato un’ingiustificata manovra di logoramento nei confronti di Totti. Prima, delegittimandolo. Poi, iniziando con le punzecchiature di Spalletti, che ha lanciato siluri e bordate a più non posso contro il numero dieci più amato dalla gente.

Un logorio, fisico e mentale, a cui Totti è andato incontro, tra le prese di posizione incredibili ed ingenerose di un allenatore platealmente severo, troppo severo, nei confronti del simbolo della Roma.

Verità, chiarezza, passo indietro da parte di tutti. Ecco i tre ingredienti che ci vorrebbero per risolvere lo spiacevole caso. Un passo indietro di Spalletti, la chiarezza di Pallotta, un passo indietro di Totti.

Il Capitano invece ci si è incaponito, si è incattivito, senza comprendere che, forse, dall’alto della sua classe e della sua storia, avrebbe potuto anche “sopportare” tutto questo gioco al massacro. Della serie, vedo, capisco, ma faccio il superiore. E mi ritiro, visto che qui non mi vogliono più e stanno facendo di tutto per farmelo capire.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: van de Beek arriva ad una sola condizione, Inzaghi incontra un suo pupillo...

Con tanto amaro in bocca certo, ma anche con la maturità, lo stile e il buon senso che un grande campione, a fine carriera, dovrebbe avere. E Totti, il simbolo di Roma, il più grande calciatore della Storia Romanista, sarebbe potuto ritornare, da trionfatore, tra qualche anno, riprendendosi, idealmente, la sua Roma. Magari da dirigente o da allenatore dei ragazzi delle giovanili. Perché gli americani, dopotutto, non saranno eterni.

  •   
  •  
  •  
  •