Turno infrasettimanale: il programma Serie A di mercoledì 20 aprile

Pubblicato il autore: Nicola Di Gregorio Segui
Programma Serie A

Programma Serie A

Dopo l’anticipo di ieri tra Napoli e Bologna, il programma Serie A prosegue con nove appuntamenti tutti da seguire. Tra la lotta salvezza resa viva dalle recenti prestazioni di Carpi e Frosinone e i duelli a distanza in chiave europea (sia Champions che Europa League) promettono partite ricche di spunti. La Juventus è chiamata ad una reazione immediata alla vittoria a valanga dei partenopei.

Sassuolo – Sampdoria ore 18.30
Di Francesco ha dichiarato il suo amore per il Sassuolo, rimandando a data da destinarsi un suo trasferimento in club più blasonati. Con questo spirito si presenta verso la partita di questa sera contro la Samp di Montella, con questi ultimi bisognosi di punti salvezza nonostante il +6 dalla zona retrocessione. I neroverdi sperano ancora nel colpo ai danni del Milan, la sesta piazza proietterebbe (in caso di sconfitta del Milan in Coppa Italia) la squadra verso una incredibile avventura europea.

Chievo – Frosinone 20.45
Il Chievo arriva da cinque risultati utili consecutivi (due pareggi e tre vittorie) che hanno proiettato la squadra veneta a quota 45 punti in decima posizione, lontano dalla zona pericolosa ma anche lontana da eventuali sogni europei. Resta una ottima stagione e una vittoria contro il Frosinone confermerebbe lo splendido momento di forma dei ragazzi di Maran. Dal canto loro il Frosinone può e deve ancora credere nella salvezza, attualmente distante solo un punto. Stellone e Co. devono sfruttare al massimo questo impegno e il prossimo con il Palermo, perché poi Milan-Sassuolo-Napoli sembrano sulla carta un terzetto di partite povere di punti salvezza.

Empoli – Verona 20.45
L’Empoli dopo aver superato la Fiorentina è caduta nella rete laziale (2-0 a Roma) ed è chiamato ad una reazione contro l’ultima della classe per ufficializzare la salvezza. Dopo un inizio di campionato più che positivo, sarebbe davvero sciocco lasciarsi andare proprio nel finale. Il Verona è ad un passio dalla Serie B, ma tentare fino alla fine è il mimino che la squadra veneta possa fare.

Genoa – Inter 20.45
La cavalcata dell’Inter verso l’Europa che conta passa da Genova. I rossoblu, anche se occupano una piazza tutto sommato tranquilla nella pancia della classifica, arrivano dalla brutta lezione rimediata dal Carpi nel weekend scorso. Forse la mancanza di motivazioni ha fatto tirare i remi in barca alla formazione di Gasperini, che rischiano di ripetere la brutta esperienza anche contro i nerazzurri. L’Inter vede la Champions distante solo quattro lunghezze e si presenta contro il Genoa con tutti i titolari a disposizione (solo Kondogbia assente per squalifica).

Juventus – Lazio 20.45
Il match clou del programma Serie A è la partita tra Juventus e Lazio. Il campionato della Juventus si commenta da solo, probabilmente troppo forte per il resto della Serie A. Il quinto Scudetto consecutivo è lì alla portata di Pogba e compagni, vedremo se la roboante vittoria del Napoli di ieri sera (6-0 sul Bologna) avrà effetti sui bianconeri impegnati con la Lazio di Simone Inzaghi. Se è vero che l’eventuale sconfitta bianconera difficilmente riaprirebbe il discorso campionato, è più che sicuro che Allegri non voglia correre questo rischio.
I laziali si presentano a Torino con il trio Candreva-Klose-Keita con il difficile compito di scalfire la difesa meno battuta della Serie A. I biancocelesti a quota 48 punti inseguono la sesta posizione occupata dal Milan in un finale di campionato che li vedrà opposti a Sampdoria, Inter, Carpi e Fiorentina.

Palermo – Atalanta 20.45
Il Palermo forse è la squadra messa peggio del quartetto in lotta per la salvezza, non tanto per i punti accumulati (28 contro i 31 del Carpi in quart’ultima posizione), ma piuttosto per la pessima gestione societaria che è sfociata in un crollo verticale delle ultime settimane. All’Atalanta l’ingrato compito di dare un durissimo colpo ai siciliani dopo il pareggio contro la Roma dell’ultimo turno.
Roma – Torino

Udinese – Fiorentina 20.45
L’Udinese se vuole allontanare l’incubo di una insospettabile retrocessione deve assolutamente fare punti contro la Fiorentina. I quattro punti raccolti nelle ultime tre partite (tre dei quali contro il Napoli) bastano per tenere un margine di 5 punti sul Frosinone, ma le inseguitrici sembrano avere un passo pericolosamente deciso. Obiettivo: vincere per mandare a -8 la Serie B con solamente altre quattro giornate da giocare. I viola sono praticamente certi della presenza nella top5, ma il duello con l’Inter per la quarta piazza vale l’accesso diretto ai gironi di Europa League, obiettivo minimo ad inizio stagione.

Roma – Torino 20.45
La Roma di Spalletti ha sofferto più del dovuto contro l’Atalanta nel weekend e solo un colpo del Capitano Francesco Totti ha salvato la squadra da una sorprendente sconfitta. La partita in programma contro il Torino è l’occasione giusta per riprendere la corsa in campionato; il terzo posto fino a qualche settimana fa non era in discussione, ma l’Inter è sempre lì pronta a subentrare in caso di distrazioni. Ventura vuole terminare nel miglior modo possibili un campionato un po’ sottotono rispetto alle attese, una vittoria contro la Roma potrebbe rilanciare le quotazioni di una sua conferma in vista del prossimo anno.

Il programma Serie A si concluderà domani sera con il posticipo tra Milan e Carpi.

  •   
  •  
  •  
  •