Verona-Milan 2-1, le parole dei gialloblù

Pubblicato il autore: Giovanna Samanda Ricchiuti Segui

Verona-Milan 2-1
Il Verona si aggiudica il match con il Milan giocato lunedì 25 aprile 2016 grazie ai gol di Pazzini e Siligardi; nella prima frazione di gioco, i rossoneri erano passati in vantaggio grazie a una rete di Menez.

Se da una parte c’è chi fa mea culpa, dall’altra c’è chi si assapora a pieno il profumo di vittoria. Del Neri esce soddisfattissimo da questa partita e ai microfoni di Mediaset Premium dichiara: “Non era facile fare risultato, ma era giusto interpretare la gara nel modo giusto. Il pubblico c’è stato sempre accanto e dato una mano, c’è troppo amore verso questa squadra e maglia. Oggi il Milan ha trovato un Verona motivato, siamo stati più aggressivi e abbiamo trovato un Donnarumma in ottima forma.” Con questa vittoria, la squadra gialloblù ha dimostrato che non meriterebbe la retrocessione: “Il Verona non merita questa classifica e lo ha dimostrato. Verona è una società che merita la Serie A: è stata un annata così, speriamo che ci dia forza.”
Sul suo futuro non si sbilancia: “Ne parleremo poi con più calma. Lasciatemi godere questa vittoria”.

Ai microfoni di Milan Channel Pazzini, autore del gol del pari, ha detto: “Normale ci fosse da parte nostra la voglia di finire bene la stagione. Ci siamo riusciti oggi e per noi è stata una grande soddisfazione. Donnarumma? E’ forte, è molto migliorato in personalità e sicurezza. Mi ha fatto una grandissima impressione per come copre la porta. E’ un bravissimo ragazzo, son contento per lui.”

Parla anche Siligardi, che ha firmato la rete della vittoria: “Abbiamo fatto una partita di grande sacrificio e meritiamo questo risultato perchè fino all’ultimo abbiamo lottato e provato tanto. Alla fine su palla inattiva sono riuscito a sbloccarla. Donnarumma? Qui siamo stati sfortunati perchè parava ogni tiro, per fortuna non ci è arrivato. Sono contentissimo. Rimpianti? Partite in cui siamo stati sfortunati, quest’anno è andata così. Almeno oggi abbiamo fatto vedere che non molliamo e lottiamo fino all’ultimo. I tifosi? Loro ci sono sempre stati, l’annata che abbiamo fatto non se la meritano. Cercheremo di fare fino in fondo quello che abbiamo fatto oggi per fare il possibile”. 

  •   
  •  
  •  
  •