Higuain Napoli: “Ora testa alla Coppa America, dopo parlerò degli azzurri”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

gonzalo-higuain

Higuain Napoli, la storia d’amore continuerà? Intanto lui dribbla la domanda: “Penso alla Coppa America”

Gonzalo Higuain ha sapientemente “dribblato” le domande relative al suo futuro a Napoli durante la conferenza stampa organizzata dall’Argentina in vista dell’imminente Coppa America. Il Pipita, fresco di record storico di 36 gol in campionato, ha rimandato a dopo la fine della rassegna sudamericana qualsiasi discorso sul suo futuro.

Quando si gioca per l’Argentina non c’è spazio per altri pensieri, bisogna essere concentrati al 100%. Abbiamo una grande squadra in grado di vincere la Coppa America, vogliamo fare una buona competizione. Venerdì giocheremo contro l’Honduras, sarà una partita molto dura che ci servirà come preparazione. La Coppa America quest’anno sarà un torneo difficilissimo, ma faremo il massimo per vincerla: farò del mio meglio per aiutare la squadra a raggiungere questo obiettivo“.
Qualche cronista ha tentato di strappare a Higuain qualche considerazione sul suo futuro a Napoli, ma il Pipita ha risposto così: “La mia testa ora è rivolta solo all’Argentina e quando terminerà il mio lavoro qui penserò a parlare del Napoli. La situazione di Dybala non mi riguarda ed è una cosa che interessa la Juventus, non posso dire molto a riguardo”.
Poi ancora qualche battuta sulle possibilità di vittoria dell’Argentina, squadra che si affiderà al talento di Higuain per tentare di vincere la Coppa America: “Abbiamo tanta fame di vincere ed entusiasmo di raggiungere il nostro obiettivo. Dalle partite si impara sia dalle cose negative che da quelle positive, credo e sono sicuro che nella nostra testa c’è l’obiettivo di arrivare in finale e vincere la Coppa. Sono anni che l’Argentina non arriva a disputare una finale e questo gruppo merita di vincere una competizione. Quando sei sereno e a posto con la mente, tutto il resto viene da sè”.
Quest’anno la cura Sarri sembra aver funzionato alla perfezione: “Durante questa stagione ho sentito la fiducia che negli anni passati mi è mancata. Lo staff tecnico, i compagni e i tifosi mi hanno fatto sentire ogni giorno il loro sostegno e questa è una cosa che mi ha aiutato tantissimo. Questa Nazionale ragiona partita dopo partita. Giocare tante partite consecutive nel corso di una stagione fa sentire la fatica ma la maglia della selecciòn mi dà sempre tante motivazioni”.
L’anno scorso la sua permanenza a Napoli era tutt’altro che sicura, soprattutto dopo la partenza di Benitez che lo ha voluto fortemente all’ombra del Vesuvio: “Sarri mi ha convinto a restare in 5 minuti e mi ha spinto a migliorarmi. Anche se non siamo riusciti a vincere lo Scudetto abbiamo raggiunto il grande obiettivo della Champions League. Per me, come calciatore, la fiducia è fondamentale“.
Nel contratto di Higuain è presente una pesantissima clausola di 94 milioni che costringerebbe il Napoli a venderlo qualora una squadra arrivasse ad offrire questa cifra: se da un lato, quindi, la perdita di Higuain sarebbe certamente un boccone amaro da digerire, dall’altra si avrebbe la possibilità di sostituirlo degnamente e di costruire una squadra realmente capace di competere su tutti i fronti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Nuno Tavares nel mirino del Napoli: offerta al Benfica