Napoli, dottor De Nicola: “Gruppo eccezionale, sono migliorati tutti”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Napoli

Il dottor De Nicola è lo storico fisioterapista e responsabile del reparto medico del Napoli: da anni ormai i calciatori azzurri si sottopongono alle sue sapienti cure aiutato anche da uno staff medico di primissimo livello. Il Napoli ha subito infatti pochissimi infortuni negli ultimi anni, grazie al lavoro di una squadra medica all’avanguardia e tra le più preparate d’Italia: il segreto del successo della squadra di Sarri passa anche nelle mani e nelle menti di fisioterapisti, massaggiatori, preparatori atletici e collaboratori che, lavorando dietro le quinte, si assicurano che la squadra sia sempre al massimo della condizione per rendere al meglio in campo.
Il dottor De Nicola ha commentato l’ultima esaltante stagione ai microfoni di Julie News:

Abbiamo la fortuna di lavorare con un gruppo eccezionale, quest’anno con l’allenatore e il suo staff siamo stati messi nelle migliori condizioni possibili. Gli obiettivi si possono raggiungere solo quando si rema tutti verso la stessa direzione: sono da 26 anni in questo mondo e devo dire che sono davvero soddisfatto di quello che stiamo facendo, grazie anche a un presidente che crede molto in noi“.

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

L’arrivo di Sarri ha portato dei miglioramenti in tutta la squadra: “Sono migliorati tutti perchè si applicano in un modo davvero professionale. Sono tutti dei professionisti molto seri, si applicano al massimo livello, anche chi non gioca quasi mai“.

Gli impegni estivi possono portare via energie preziose: quest’anno è la volta della Coppa America e degli Europei di Francia: “C’è un gruppo che si spera andrà a disputare gli Europei, o meglio lo speriamo per loro visto che se dovesse accadere aumenterebbe il nostro lavoro e le nostre responsabilità. Un altro gruppo invece farà delle amichevoli con le rispettive Nazionali, mentre Higuain disputerà la Coppa America e altri 4-5 azzurri avranno vacanze più lunghe, ai quali è stato dato un programma di lavoro specifico. I ragazzi ci chiamano quasi tutti i giorni, sono riusciti ad entrare nell’idea che devono gestire la loro piccola azienda composta dal loro fisico, ovviamente con l’aiuto dei professionisti. Si sono lasciati guidare senza problemi“.

Leggi anche:  Mourinho chiama Sergio Ramos, la Roma tenta il colpo

Il peso di un calciatore sta assumendo un ruolo sempre più importante nel suo rendimento e nella sua condizione fisica generale: “Ho visto dei calciatori che con qualche chilo in più del dovuto rendevano meglio di quando erano più magri, e c’è da dire che la massa magra pesa più di quella grassa. La verità è che bisogna valutare ogni individuo nel suo insieme: ad esempio a volte vedo calciatori magrissimi ma tristi, mentre altri più cicciottelli corrono a 200 all’ora. La chiave è l’equilibrio tra il corpo e la mente“.

Il caffè del magazziniere Tommaso è diventato un “must” del Napoli, quasi un tormentone che ha accompagnato l’intera stagione: Il caffè è un cardiotonico, fa bene purchè non se ne abusi. Il caffè di Tommaso in particolare è storico, lo ha preparato per i più grandi calciatori azzurri di sempre e anche alla Nazionale argentina campione del mondo nel 1986. A fine allenamento non manca mai, come si addice alla buona tradizione napoletana“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: