Napoli Roma: tutto in 90 minuti, Sarri si gioca il rinnovo, Spalletti ringrazia Totti

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

sarrispallettiCon lo scudetto assegnato da tempo alla Juventus, le ultime due giornata del campionato di Serie A vivranno del duello Napoli Roma per il secondo posto, che vale l’accesso diretto alla prossima Champions League. Napoli Roma hanno vinto e sofferto entrambe, rispettivamente contro Atalanta e Genoa, nei due posticipi giocati lunedì. I giallorossi ancora una volta hanno dovuto aggrapparsi al totem Francesco Totti per rimettere in piedi la partita contro il Genoa di Gasperini. Quarto gol nelle ultime quattro partite per l’eterno capitano giallorosso, che sembra aver convinto il presidente Pallotta a rinnovargli il contratto per un altro anno. Ancora problemi difensivi per Spalletti, la sua Roma infatti incassa gol per la decima partita consecutiva, portando a 40 il numero dei gol subiti, decisamente troppi. La Roma ha davanti a sé gli ultimi due impegni di campionato, in casa contro il Chievo e la trasferta di San Siro contro il Milan. I giallorossi devono innanzitutto vincere entrambi i match, poi sperare in un passo falso del Napoli, in un ipotetico arrivo a pari punti la Roma sarebbe avvantaggiata negli scontri diretti nei confronti dei partenopei. Il Napoli ha battuto l’Atalanta grazie al solito, fenomenale, Gonzalo Higuain, la doppietta contro i bergamaschi porta a 32 le reti segnate in questo straordinario campionato dal bomber argentino. Gli azzurri di Sarri hanno dominato in lungo e in largo la partita contro gli uomini di Reja, già sicuri della salvezza, complicandosi la vita nel finale con il rocambolesco autogol di Albiol. Il duello Napoli Roma verrà deciso verosimilmente nel prossimo turno, visto che gli azzurri faranno visita al Torino di Ventura, con i granata vogliosi di chiudere bene l’annata davanti al proprio pubblico. Nell’ultima giornata poi la truppa di Sarri ospiterà un Frosinone che, molto probabilmente, sarà già condannato alla retrocessione in serie B.

Napoli Roma, il rinnovo di Sarri dipende dal secondo posto

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha smentito che ci siano dei problemi per il rinnovo del contratto di Sarri, in scadenza il prossimo 30 giugno.Maurizio Sarri rimarrà il nostro allenatore, le voci su un suo possibile addio a fine stagione sono destituite da ogni fondamento”, così il presidente del Napoli a chi gli chiedeva del futuro del tecnico toscano. L’impressione però è che a De Laurentiis non sia piaciuto il nervosismo degli ultimi tempi di Sarri e il calo vistoso del Napoli dopo Natale. I partenopei, nel girone di ritorno, non hanno vinto neanche uno scontro diretto, sconfitte con Juventus,Roma e Inter, pareggi con Fiorentina e Milan, dando così fiato al testa a testa Napoli Roma. La stagione di Higuain e compagni resta largamente positiva, però la conquista del secondo posto resta una condizione imprescindibile per il rinnovo del contratto di Sarri. Il Napoli d’altronde ha tempo fino al 31 maggio per rinnovare l’accordo con l’ex tecnico dell’Empoli, ma basterà aspettare fino al 15 maggio per conoscere quello che ora solo De Laurentiis sa. Torino e Frosinone, 180 minuti in cui il Napoli e Sarri si giocano tutto quello fatto di buono in questa stagione, ma con un Higuain così i tifosi partenopei possono dormire sonni tranquilli.

  •   
  •  
  •  
  •